«ALL THAT YOU CAN'T LEAVE BEHIND - U2» la recensione di Rockol

"All That You Can'T Leave Behind" è il vero "Pop" degli U2.

La mega ristampa di un disco uscito 20 anni fa: è un classico degno di tale operazione.

Recensione del 06 nov 2020 a cura di Gianni Sibilla

Voto 7/10

La recensione

Nell'ottobre del 2000 usciva "All That You Can'T Leave Behind", il "disco del ritorno" degli U2 di cui vi abbiamo raccontato la storia pochi giorni fa. Gli anniversari dei dischi importanti si celebrano sempre, o quasi: esce così questa versione super deluxe in 5 CD e 11 LP (o in versione ridotta a 2 CD). Se in molti casi non c'è nessun dubbio sul valore storico di un disco, qua la domanda va invece fatta: vale la pena celebrare "All That You Can't Leave Behind"? La risposta è sì: e proviamo a capire perché.

Le ristampe degli U2

Come molte band "classic rock", gli U2 hanno intrapreso da anni una campagna di ristampe celebrative ed edizioni "Deluxe". Quasi tutti i dischi fino ad "Achtung baby" sono stati rieditati in versione espansa - il classico  "The Joshua Tree" (1987) è stato ristampato ben due volte, nel 2007 e nel 2017; nel 2004 uscì un box digitale su iTunes con tutta la discografia, vari concerti inediti e outtakes. 
Ci sono alcuni buchi in questo programma di celebrazioni:  mancano "Under a Blood Red Sky" (se avessero pubblicato per intero quello storico concerto al Red Rocks Amphitheatre  e restaurato il film...) e "Rattle and Hum" (chissà quante outtake avrebbero potuto pubblicare ufficialmenye... diverse circolano da tempo come bootleg tra i fan). E soprattutto "Zooropa" e "Pop": la fama di questi due dischi è controversa, ma anche quella di "ATYCLB" (come viene spesso chiamato, per via del lungo titolo) non è impeccabile, anzi. Gli U2 lo presentarono dicendo “Siamo tornati, vogliamo riprenderci il nostro lavoro: quello di ‘Miglior band del mondo’”. Ma non tutti sono d'accordo sul fatto che questo disco gli abbia davvero fatto ottenere quel lavoro.

Come suona oggi ATYCLB

Il disco contiene alcuni classici assoluti della band, in particolare "Beautiful day" ed "Elevation", sempre inserite in scaletta nei concerti da lì in poi. Le mie canzoni preferite dell'album rimangono "Walk on" (peccato non sia presente nella ristampa la "single version", che suona più semplice e diretta della versione del disco, con una coda corale notevole) e "In a little while", con quel giro di chitarra da antologia su un beat hip-hop, assieme ad una performance vocale di Bono davvero memorabile.
È un disco che suona generalmente fresco ancora oggi, facendo da cerniera tra diverse ere della band: l'elettronica c'è, fa da colore di sfondo dei brani - che però recuperano un suono abbastanza classico, anticipando il lavoro degli anni futuri. Negli anni zero e dieci gli U2 avrebbero continuato a suonare come sé stessi, unendo una dose di riconoscibilità/prevedibilità ad una di imprevedibilità e di (timida) innovazione. Talvolta gli sarebbe riuscito bene ("No line on the horizon" e soprattutto la coppia "Songs of Innocence" e "Songs of experience" sono buoni album, secondo me) altre volte decisamente meno ("How to dismantle an atomic bomb", ascoltato oggi, è un lavoro davvero debole).
Dalla scaletta di "ATYCLB" mancano alcune delle cose migliori degli U2 di quel periodo finite nella colonna sonora di "The Million Dollar Hotel", primo frutto della ritrovata collaborazione con Brian Eno e Daniel Lanois: "The Ground Beneath Her Feet", al tempo aggiunta solo come bonus track e soprattutto "Stateless", che avrebbero potuto tranquillamente prendere il posto della sequenza "Wild Honey"/ "Peace On Earth"/"When I Look At The World", il momento più debole del disco.

La versione Super Deluxe

Il punto forte di questa ristampa è il concerto di Boston del 2001 dall'"Elevation tour" - già pubblicato in versione dvd nel 2001. La versione 2 CD ne contiene invece solo un estratto, quella 5CD o 11LP lo contiene per intero. Riascoltandolo in questi giorni ho pensato a come la sequenza “Bad”/“Where the streets have no name” sia una delle cose più belle fatte dal vivo dalla band - poi certo si poteva recuperare qualcosa di inedito (come il concerto promozionale all'Irving Plaza di New York, che venne diffuso ai media e circola da tempo come bootleg).
Nulla di particolarmente nuovo nel CD di "inediti" e lati B che assieme ai remix completa la versione super deluxe. Alcuni dei remix sono completamente inediti e nella versione vinile sono stampati come dei 12" a 45 giri vecchio stile.
Più interessante la raccolta di lati B e demo, anche se pure quan non c’è nulla di inedito: è una raccolta organica utile soprattutto perché riunisce in unico spazio canzoni prima sparse qua e là.  Le canzoni notevoli sono appunto “The ground beneath her feet” e “Stateless”, quest'ultima un vero e proprio gioiello, uno dei tesori nascosti della produzione della band. Il resto sono abbozzi acustici (“Summer rain”) o canzoni piacevoli ma non proprio memorabili (non a caso  “Always” venne riscritta per diventare “Beautiful day”). Il periodo in cui i lati B erano un album a sé (come quelli di “The Joshua Tree”) era passato da tempo - ma merita comunque un ascolto.

TRACKLIST

#1
01. Beautiful Day (04:07)
03. Elevation (03:47)
04. Walk On (04:56)
05. Kite (04:26)
06. In A Little While (03:39)
07. Wild Honey (03:46)
08. Peace On Earth (04:48)
10. New York (05:30)
11. Grace (05:31)

#2
02. Summer Rain (04:07)
03. Stateless (04:07)
04. Always (03:48)
06. Big Girls Are Best (03:36)
07. Don't Take Your Guns To Town - A Tribute To Johnny Cash, Dublin / 1999 (04:13)
08. Stuck In A Moment You Can't Get Out Of - Acoustic Version (03:44)

#3
01. Elevation - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (05:09)
02. Beautiful Day - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (04:43)
03. Until The End Of The World - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (05:15)
04. Stuck In A Moment You Can't Get Out Of - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (05:40)
06. Gone - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (04:55)
07. New York - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (05:51)
08. I Will Follow - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (05:09)
09. Sunday Bloody Sunday - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (07:23)
10. In A Little While - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (06:54)
11. Desire - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (03:06)
12. Stay (Faraway, So Close!) - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (04:50)
13. Bad - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (06:22)
14. Where The Streets Have No Name - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (06:31)
15. Bullet The Blue Sky - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (06:18)
16. With Or Without You - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (05:31)
17. The Fly - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (07:55)
18. Wake Up Dead Man - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (01:25)
19. Walk On - Live From The Fleet Center, Boston, MA, USA / 2001 (06:38)

#4
03. New York - Carnegie's Deli Remix (07:05)
04. New York - Superman Kicks Ativan Remix (07:31)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.