«CHORE OF ENCHANTMENT - Giant Sand» la recensione di Rockol

Giant Sand - CHORE OF ENCHANTMENT - la recensione

Recensione del 24 mag 2000

La recensione

Il suo compagno di sempre, Rainer Ptacek, se n’è andato un paio d’anni fa, colpito da un inesorabile tumore al cervello. La V2 lo ha scaricato. Ma Howe Gelb non si è perso d’animo. Con una nuova line up (John Convertino e Joe Burns) e un assortito numero di collaboratori (Kevin Salem, Juliana Hatfield, John Parish), Gelb si è inventato questo disco notturno, da ascoltare, come si sarebbe fatto in passato per un lavoro di American Music Club, in completa solitudine, ascoltando i fruscii di fondo, drizzando le orecchie a captare i rumori della vita, le flebili vibrazioni di un’emozione. “Chore of enchantment”, in alcuni passaggi, fa pensare proprio alle sensazioni offerte da uno dei gruppi più sottovalutati dello scorso decennio (American Music Club, appunto), anche se Gelb, forse per non sentire troppo il dolore della scomparsa dell’amico di sempre, non sembra cantare e pensare musica a cuore aperto come avrebbe fatto (e fa tuttora) un grande come Mark Eitzel (leader di AMC). La nota dolente sta proprio qui: nel non riuscire ad essere sempre emozionanti, a far vibrare le corde della malinconia (perché, con le ballate di questo disco, è soprattutto questo ciò che si rincorre). Il risultato è che Gelb incappa spesso in un manierismo sonoro, in bilico tra country, folk, jazz (con qualche impennata noise rock) che, più che arrivare al cuore ed emozionare, a parte alcuni episodi (“(Well) dusted (for the millennium)”, “X-Tra wide”), rischia di annoiare.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.