«BLONDE ON THE TRACKS - Emma Swift» la recensione di Rockol

Come Dylan, Emma Swift contiene moltitudini

“Blonde on the tracks” spiega perché le cover, fatte con rispetto e personalità, sono ancora utili e belle

Recensione del 04 set 2020 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Il titolo di questo album è stupendo e il contenuto rispetta le aspettative che crea. Spiegare le battute e i calembour è brutto ma sì, "Blonde on the tracks" gioca con i titoli di due famosi album di Bob Dylan,  con il fatto che Emma Swift, Australiana trapiantata a Nashville, è bionda e segue le tracce di uno dei più grandi di sempre.
Verso la metà di agosto ho visto un tweet dei Wilco (l’album è prodotto da Pat Sansone, il musicista-factotum della band), ho ascolto la prima canzone su Bandcamp, e mi è bastato per comprare tutto l'album. Non me ne sono pentito.

Hanno ancora senso le cover?
Se non si è capito, “Blond on the tracks” è un album di cover di Bob Dylan. Il che pone un problema: hanno un senso le cover? Un album intero dedicato al repertorio di solo artista? Un formato che per un certo tempo andava di moda, e altrettanto facilmente veniva criticato. Poi Dylan è una sfida nella sfida. Il suo repertorio è talmente gigantesco e legato al suo autore, che appena lo tocchi rischi di far danni; ci vuole personalità e coraggio - o incoscienza - per cantare una sua canzone. Oppure molta esperienza, e ci si salva in corner.
Emma Swift rientra nella categoria “personalità” e questo risponde alla domanda iniziale. Si, le cover hanno senso quando c’è un’idea, che però non prevarica la versione originale.

Emma Swift contiene moltitudini 
Il disco  è bello vario: “I contain moltitudes” dall’ultimo disco è una bella scelta, perché il disco stesso - non solo Bob Dylan - contiene moltitudini. “One of Us Must Know (Sooner or Later)” ha un lato oscuro perfetto, quasi alla Elvis Costello mentre le due canzoni da “Blood on the tracks” (“Simple twist of fate” e “You're A Big Girl Now”) sono altrettanto pulite e ben suonate. Ma alla fine è la personalità vocale di Emma Swift che spicca: sembrano canzoni scritte da/per lei.

La canzone imperdibile 
La cover di “Queen jane aproximately”, con l’elettrica a 12 corde (Robyn Hitichock), alla Byrds. Una versione alla “Mr. Tambourine man”, per intenderci, che suona originale e rispettosa allo stesso tempo. Perfetta.

Bandcamp, fuori dal mainstream e dentro l'etica?
Una piccola nota finale: il disco è assente della piattaforme digitali e si trova principalmente su Bandcamp (e in versione fisica su altri retailer): vale tutti i soldi del prezzo. In un periodo in cui gli artisti si lamentano di Spotify e delle loro politiche orientate ai singoli (ma lasciano la musica sulle piattaforme, pure per pochi spiccioli), ecco questa è una bella scelta. Perché Bandcamp è la migliore piattaforma per ascoltatori ed artisti: la più equa e la più ricca per musica rock, indie ed elettronica fuori dal mainstream.

TRACKLIST
Queen Jane Approximately
I Contain Multitudes
One of Us Must Know (Sooner or Later)
Simple Twist of Fate
Sad Eyed Lady of the Lowlands
The Man In Me
Going Going Gone
You're A Big Girl Now

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.