«MUSIC FOR THE MASSES (DELUXE) - Depeche Mode» la recensione di Rockol

I dischi fondamentali del rock: "Music for the Masses " dei Depeche Mode

Un album al giorno attraverso le recensioni del libro "Rock: 1000 dischi fondamentali. Più 100 dischi di culto”, curato da Eddy Cilia e Federico (con Carlo Bordone e Giancarlo Turra) per Giunti. Ecco la nostra scelta odierna dalla sezione “Imperdibili”

Recensione del 15 ago 2020

Voto 10/10

La recensione

Partiti nel 1980 come gruppo synth-pop senza grandissime pretese ma da subito di buon successo, i Depeche Mode hanno via via reso il loro stile ben più elaborato e stimolante: al posto della canzoncine elettroniche elementari e scarne, brani dalle strutture assai più complesse e ardite, quanto mai espressivi nel loro matrimonio di melodie di grande efficiacia e atmosfere non proprio rassicuranti.

Sesto di una lunga serie di album sempre molto fortunati sotto il profilo commerciale, MUSIC FOR THE MASSES è in verità – smentendo, benché solo in parte, un titolo parecchio borioso – uno dei lavori meno venduti di una produzione che ha reso la band di Dave Gahan, Martin Gore e Andy Fletcher – qui con Alan Wilder ancora in squadra – un’autentica istituzione mondiale del miglior pop-rock, quello che sa coniugare immediatezza, contenuti e una personalità cangiante ma inconfondibile; tanto coesa quanto eclettica, la scaletta ingentilisce le ossessioni del precedente BLACK CELEBRATION e definisce lo stile sul quale il gruppo inglese avrebbe fondato – peraltro, senza rinunciare a deviazioni – il luminosissimo prosieguo di carriera. Un perfetto manifesto programmatico, insomma, nonostante l’assenza di singoli che siano rimasti davvero impressi nella memoria collettiva.

Il testo qui sopra riprodotto è tratto, per gentile concessione dell'editore e degli autori, dal volume "Rock: 1000 dischi fondamentali. Più 100 dischi di culto” , curato da Eddy Cilia e Federico Guglielmi (con Carlo Bordone e Giancarlo Turra) , edito da Giunti nel 2019.  Il libro è acquistabile qui.

TRACKLIST

03. Strangelove (04:54)
04. Sacred (04:46)
05. Little 15 (04:16)
06. Behind the Wheel (05:19)
07. I Want You Now (03:44)
09. Nothing (04:14)
10. Pimpf (04:57)
11. Agent Orange (05:09)
16. Route 66 (04:10)
17. Stjarna (04:22)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.