«APPETITE FOR DISCTRUCTION - Funkstorung» la recensione di Rockol

Funkstorung - APPETITE FOR DISCTRUCTION - la recensione

Recensione del 12 mag 2000

La recensione

Dopo essersi costruito una solida fama di remixer (ha messo le mani su “All is full of love” di Bjork e su un pezzo dei Wu Tang Clan), il duo tedesco arriva al disco d’esordio. I fini sono subito chiari. Seppure ancora vicini ai suoni di artisti della scena elettronica inglese come Aphex Twin (a cui si accostano per le melodie agrodolci) o Autechre (che hanno indubbiamente preso come punti di riferimento per le ritmiche ad alto tasso di complessità), i Funkstorung dimostrano di poter ampliare il loro raggio d’azione e soprattutto di avvicinarsi a una vaga forma di canzone. Lo fanno con l’aiuto di alcuni vocalist (Carin e Greenwood, entrambe donne, entrambe con una venatura soul, entrambe loro amiche) e di un rapper (Triple H) con cui, magicamente, Chris De Luca e Michael Fakesh (i due Funkstorung) riescono a stupirci come hanno fatto in passato gente come Massive Attack o una vocalist illuminata come Nicolette. Basta ascoltare infatti “Think” (il brano cantato da Greenwood), in cui ci viene proposta un’avveniristica mutazione al silicio della vecchia soul song, o soffermarsi sulle note della stupenda “Red shirt, white shoes” (una ballata in bilico tra estasi e malinconia, come l’avrebbero scritta i Dead Can Dance se fossero nati manipolando, come fanno i Funkstorung, le macchine e i sampler) per capire dove il duo volesse andare a parare con questo disco. Certo, le macchine sono ancora il mezzo con cui i Funkstorung costruiscono la loro musica. Le alte frequenze, le distorsioni, la decostruzione dei suoni e dei ritmi, l’uso di ritmiche fredde e taglienti e di suoni architettati al computer, sono ancora la trama più spessa del loro progetto. Ma dietro a questo armamentario si nascondono due romantici che sanno scrivere canzoni emozionanti. Lo hanno dimostrato in questo disco. Si spera che nel prossimo futuro diano ancora più spazio a questa innegabile venatura melodica.

TRACKLIST

01. Test
02. Appetite for disctruction
03. Try dried frogs
04. Sounds like a breakrecord
06. A8 KM34
07. Think!
08. I/O
09. Red shirt, white shoes
10. A bottle, a box and a mic
11. Mind the gap
12. 55:55
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.