«GARDEN OF LUCID - Ambar Lucid» la recensione di Rockol

Il giardino 'spanglish' di Ambar

La millennial Ambar Lucid pubblica il suo primo album. E lascia il segno.

Recensione del 30 apr 2020 a cura di Paolo Panzeri

Voto 7/10

La recensione

Ambar Cruz è nata nel 2001, arriva dallo stato del New Jersey, ha origini a metà tra il messicano (il papà) e il domenicano (la mamma), motivo per cui nelle sue canzoni si esprime sia in inglese che in spagnolo, senza soluzione di continuità, e si è scelta quale nome per presentare i suoi lavori Ambar Lucid.

Lo scorso anno fece le prove generali pubblicando l'EP "Dreaming Lucid" e, principalmente per merito del singolo "A Letter to my Younger Self", non passò inosservata, anzi colpì decisamente nel segno. A colpire su tutto fu l'originalità artistica proposta da una ragazza ancora adolescente e in tutto e per tutto fai da te, Ambar, infatti, fa tutto da sola. Trascorso un anno esce "Garden of Lucid", il suo primo album. Dal formato agile: nove brani per poco più di mezz'ora. Il titolo del disco lascia intendere che il contenuto nasconda qualcosa di molto personale. E i titoli della prima e dell'ultima canzone, che rimandano al nome dell'opera, "Garden" e "The Garden Song", rispettivamente, insinuano il pensiero che i brani del disco abbiano tutti un filo rosso che li mantiene uniti, si potrebbe definire un concept album.

All'entrata del giardino vi è Lucid in attesa, ed esorta a non piegare l'anima, l'atmosfera è un poco cupa, ma in fondo così è la vita, lo dice chiaramente con un inserto cantato in lingua spagnola ('Aquí hay mucha belleza/Pero también tristeza'). Il testo di "Cuando" denuncia tutti i tormenti della sua giovane età: dolori dell'anima e del cuore, di quelli che fanno molto soffrire. Pene che nella seguente "Questioning my Mind" paiono in un qualche modo superate e una melodia più spensierata ne sottolinea il concetto. Poi giungono i "Fantasmas" accompagnati da un incedere musicale di un tempo passato. "Shades of Blue" è eterea e sospesa e si adatta alla perfezione alle vocalità della signorina Cruz. Mentre in "Cambia" le nubi che addensano il cielo migrano altrove e il cuore si affida all'amore. Ed è la relazione con l'amato anche il tema di "Universe", con le parole che - come da tratto distintivo di ogni brano dell'album – saltano con indifferenza dall'inglese allo spagnolo, infine la 'outro' a chiusura del viaggio all'interno del mondo di Ambar.

Ambar ha talento, l'atmosfera delle sue canzoni è eterea, onirica, impalpabile, di difficile definizione ed inquadramento – pop ? Certamente, r'n'b? Perchè no - ma, al tempo stesso, è molto solida e ancorata alla realtà.

Le canzoni di Ambar denunciano la sua giovane età, ma, al tempo stesso, grazie al talento (che non ha età), riescono a mostrare maturità. Ambar Lucid è una millennial di grande valore. E' arduo preconizzare se il suo sarà un futuro luminoso in termini di fama oppure se il sentiero artistico imboccato la porterà ad attirare solamente un esiguo pugno di affezionati. Per ora, esagerando (volutamente), si potrebbe addirittura affermare che Ambar possa essere la risposta della costa Est alla millennial spacca classifiche Billie Eilish. Ma forse, per ora, meglio non esagerare.

TRACKLIST

01. Garden (03:34)
02. Cuando (03:10)
04. Fantasmas (03:43)
05. Shades of Blue (04:09)
06. Cambia (02:50)
07. Story To Tell (03:15)
08. Universe (03:30)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.