«HEARTBREAK WEATHER - Niall Horan» la recensione di Rockol

L’ex One Direction Niall Horan vorrebbe superare il temporale, ma non ci riesce

Dopo il buon esordio con “Flicker” nel 2017, il cantautore di origini irlandesi torna con “Heartbreak Weather”: quattordici canzoni pop che si dividono fra pezzi più energici e ballate intime

Recensione del 22 mar 2020 a cura di Claudio Cabona

La recensione

Lasciarsi alle spalle una band di successo come gli One Direction non è semplice. Trovare una propria strada, uno stile riconoscibile e un’identità ben delineata, è naturalmente ancora più complicato. Harry Styles, con il cinema e con due album credibili in tasca, è andato alla ricerca della sua dimensione e, forse, l’ha trovata. Sembra l’unico, dell’ex gruppo nato sul palco di X Factor, a essersi scrollato di dosso le etichette. Analogo percorso, ma con estrema difficoltà, sta tentando di intraprendere Niall Horan, altro componente dell’ex boy band britannica ferma dal 2016.

L’album di debutto di Horan, “Flicker” del 2017, era arrivato in cima alle classifiche americane, sull’onda del singolo “Slow Hands”: in molti hanno pensato che anche il ragazzo di origini irlandesi, classe 1993, avesse i numeri per farcela, nonostante il disco fosse sempre troppo ancorato a un pubblico teen, facilmente accontentabile con melodie pop basiche. Ma qualche spiraglio si intravvedeva. Una luce che sembra affievolirsi in “Heartbreak Weather”, il suo nuovo progetto. Un album che sta facendo e farà grandi numeri, ma che è intriso di un pop troppo semplicista, nella musica e nei testi. Un passo indietro rispetto all’esordio. Horan, per tutto il disco, sembra viaggiare a due velocità: pezzi pop-rock da karaoke, brani acustici o al piano più intimi. Stop. Sonorità che si sposano alle parti testuali: in alcuni frangenti il giovane è spavaldo e vuole subito arrivare al sodo portando la sua preda in camera da letto, in altri è più romantico e vive un amore ossessivo che lo fa soffrire. Non mancano anche riferimenti al voler scappare o al rifugiarsi distante. Per la produzione dei brani ha lavorato con Greg Kurstin, Teddy Geiger, Julian Bunetta e Scott Harris.

Dopo i singoli di lancio “Nice to Meet Ya”, canzone in stile Kasabian che svetta rispetto alle altre, e “Put a Little Love on Me”, è uscito “No Judgment”, brano alla Ed Sheeran che fotografa lo stile complessivo del disco: il testo parla di un rapporto di coppia che, nel divertente video diretto da Drew Kirsch, è evocato da un uomo e una donna anziani, ma che nonostante l’età rimangono affiatati e complici. Il cantautore britannico, per una volta, fa da spettatore, racconta il loro rapporto, ma lo fa in modo scontato. Quattordici tracce che, in pochissimi frangenti, escono dai recinti. Anche in “New Angel”, brano co-scritto insieme ad Adele, l’artista ricade negli stessi cliché. Un ansioso Horan appare sulla copertina di questo suo secondo album solista: è in piedi su una sedia in mezzo a una strada, alle spalle un brutto temporale. Per superarlo, però, ci vuole qualche cosa di più.

 

TRACKLIST

01. Heartbreak Weather (03:20)
02. Black And White (03:13)
03. Dear Patience (03:14)
04. Bend The Rules (03:54)
05. Small Talk (03:17)
06. Nice To Meet Ya (02:38)
08. Arms Of A Stranger (02:40)
09. Everywhere (02:48)
10. Cross Your Mind (03:48)
11. New Angel (03:09)
12. No Judgement (02:56)
13. San Francisco (03:12)
14. Still (04:11)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.