«NE' BUONI NE' CATTIVI - Piero Pelù» la recensione di Rockol

Piero Pelù - NE' BUONI NE' CATTIVI - la recensione

Recensione del 21 apr 2000

La recensione

Se si dovessero trovare due parole capaci di rispondere alle domande che riguardano questo album, quelle due parole sarebbero “quanto basta”. Piero Pelù in versione med-rock è lontano quanto basta dalle insidie del Pieropelù in versione mex-rock eternato dal canzoniere Litfiba. Il suo modo di cantare è diverso quanto basta dal ghigno caricato dei giorni scorsi, trova aperture e spazi nuovi, e confrontato – inelegantemente, lo ammetto – con quello del suo sostituto nel gruppo lo rende simile a una natura morta. “Né buoni né cattivi” non è un album capolavoro, ma è buono quanto basta per permettere al suo autore di ricollocarsi su una scena musicale che, d’altro canto, non vede l’ora di ricollocarlo (prova ne sia il ruolo di headliner dell’Heineken Jammin’ Festival, attribuitogli ancora prima che uscisse l’album). Ci sono delle buone canzoni, come “Aquilone”, “Homo europeus”, “Bomba boomerang”, un paio davvero belle come “Marrakesh Serenade” e “Il segno”, altre cose forse inutili, ma insomma, il livello medio è quanto basta per scongiurare fantasmi di crisi artistiche o compositive. Ma, cosa più importante, alla luce di quanto visto nella prima esibizione live di Pelù – il palcoscenico è stato quello di Sonic, programma di MTV – “Né buoni né cattivi” offre al Pelù una manciata di canzoni adatte a riportarlo sul palco, che in assoluto è il luogo dove l’ex-frontman dei Litfiba si trova maggiormente a suo agio. Si muove, sta fermo, si lancia sul pubblico, provoca, saltella, il tutto cantando in un crescendo continuo: Pelù dal vivo non delude, e fa sembrare più belle le canzoni di questo album. Dal punto di vista dei testi, la ripartenza ideale e fisica proposta dal primo singolo “Io ci sarò” convince fino a un certo punto: meglio l’ironia niente affatto sommessa di “Homo europeus”, l’autobiografica “Toro loco”, il bilancio un po’ cinico di “Nè buoni né cattivi”, il nonsense spagnolo-arabeggiante di “Marrakesh express”. “Né buoni né cattivi” ha anche altre frecce al suo arco: bella l’idea di scrivere una canzone con il funambolo della parola Alessandro Bergonzoni (“Bomba boomerang”), emozionante e difficile quella di ritrovarsi a scrivere un pezzo con Maroccolo e Aiazzi (“Il segno”, il pezzo più compassato ed evocativo dell’album). Bella anche l’idea di lasciar filtrare la passione world che anima il nomadismo musicale – quello sì autentico, più vero di molte pose da maudit – di Pelù, la sua voglia di fare un album eterogeneo, pieno di suoni. Un ultima citazione per il Super Combo, la band che accompagna Pelù e che vede all’opera alcuni transfughi dei Litfiba, come Roberto Terzani, Daniele Bagni e Franco Caforio, oltre a un prezioso nuovo acquisto, Cris Maramotti alla chitarra. Non ce ne voglia Pelù se non alziamo un canto di vittoria di fronte a “Né buoni né cattivi”, eleggendolo a capolavoro annunciato come sembrerebbe esigere l’aria che tira nel music business. Un capolavoro non è, ma è quanto basta per tirare il fiato e ripartire più leggeri. Lacio Drom, Piero.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.