«KO DE MONDO-25° ANNIVERSAR - C.S.I.» la recensione di Rockol

Il fuoco di “Ko de mondo” e dei C.S.I. non si può spegnere

A venticinque anni dall’uscita, il primo album della band di Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni viene ripubblicato in versione digital e fisica con l’aggiunta di un dvd

Recensione del 31 dic 2019 a cura di Claudio Cabona

La recensione

I Csi, nati dalle ceneri dei Cccp, vivevano il viaggio coma una dimensione ispiratrice totale. “Ko de mondo”, il loro primo album, nasce nell’estate del 1993 fra le mura del Maniero Le Prajou di Finistère, in Bretagna. A fare da sfondo c’era la cronaca di quei giorni, la sanguinosa guerra in Ex Jugoslavia. Proprio ai confini dell’Europa, il Consorzio Suonatori Indipendenti lavorava a un disco capace di descrivere la fine di un mondo, giocando nel titolo con il nome di Codemondo, frazione del comune di Reggio Emilia. L’album, dopo 25 anni, è stato ripubblicato con l’audio rimasterizzato dal master originale, finalmente disponibile oltre che in digital download e straming, anche in versione fisica – cd digipack con booklet aggiornato e doppio vinile da 180 grammi trasparente – con l’aggiunta del dvd “Ko de mondo – Immagini sul finire della terra”, che documenta il viaggio e la realizzazione del progetto. Una ripubblicazione preziosa e utile per riassaporare con canzoni e immagini un disco che ancora oggi arde, parlando al presente. Un viaggio, appunto, dentro un pezzo del rock italiano. “C’è una netta rottura rispetto al passato: giusto in Celluloide accennavamo a dov’era andato a finire Jurij…Lo scenario era cambiato: non più l’Impero Sovietico, ma l’Europa e tutti i luoghi in cui finisce l’idea d’Europa. Ko de Mondo per noi vuol dire fine della terra. In realtà Codemondo è un paesino in provincia di Reggio Emilia, il cui nome significa capo del mondo. Scritto così può anche voler dire k.o. del mondo: il mondo occidentale al tappeto”, aveva spiegato durante un’intervista Giovanni Lindo Ferretti , anima del gruppo insieme a Massimo Zamboni. 

“Del mondo”, “Memorie di una testa tagliata”, “In viaggio”, “Fuochi nella notte (di San Giovanni”) scorrono con la stessa attualità di quei giorni e la musica, tribale e mistica, grazie a questa ripubblicazione, è più godibile e non usurata: il lavoro di tutti i musicisti coinvolti e in particolare di Giovanni Maroccolo, dal cui basso sono nate molte delle sonorità, riemerge con tutta la forza da sotto la polvere. Le parole, come detto, descrivono il lungo decadere di una realtà, sono attuali e urgenti come venticinque anni fa. È una delle caratteristiche principali dei Csi. Il dvd è un altro elemento fondamentale della nuova edizione perché porta l’ascoltatore dentro quei giorni di ritiro artistico e spirituale in Bretagna, giornate in cui la band suonava per ore e ore consecutive, concedendosi qualche passeggiata fra i boschi o visita nelle città vicine. Interviste, momenti di vita comune, registrazioni: frammenti video che faranno luccicare gli occhi agli appassionati. Sono tutti video che fino a oggi erano in parte reperibili su YouTube, ma con immagini e audio non di alta qualità.  

TRACKLIST
Ko De Mondo
A tratti
Palpitazione tenue
Celluloide
Del mondo
Home sweet home
Intimisto
Occidente
Memorie di una testa tagliata
Finistère
La lune du Prajou
In viaggio
Fuochi nella notte

Ko De Mondo: immagini sul finire della terra – DVD
La lune du Prajou
In viaggio
Intimisto
Home sweet home
Memorie di una testa tagliata
A tratti
Palpitazione tenue
Celluloide
Fuochi nella notte (di San Giovanni)
Extra videoclips:
In viaggio
Del mondo

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.