«JEFF LYNNE'S ELO - FROM OUT OF NOWHERE - Electric Light Orchestra» la recensione di Rockol

Il classic rock sognante di Jeff Lynne e degli ELO

Alla tenera età di 72 anni Jeff Lynne produce, suona e canta un disco di autentico classic rock di ottima fattura. Praticamente un rinnovo di carriera, con gli ELO (e i Beatles) nel cuore.

Recensione del 19 dic 2019 a cura di Michele Boroni

La recensione

Per chi ha vissuto gli anni 70 e 80 il marchio ELO – Electric Light Orchestra è indissolubilmente legato a pomposi e barocchi archi (prima e synth poi) che spesso coprivano la costruzione di piccoli gioielli di composizione pop. Bastava ascoltare le versioni dal vivo senza l'invadente tappeto per capire perché Jeff Lynne fosse così apprezzato tra gli artisti del pop rock inglese e americano. Con alcuni di loro - nomi da poco come Bob Dylan, George Harrison, Tom Petty e Roy Orbison – formò uno dei più sorprendenti supergruppi di fine anni 80 (Travelling Wilburys) e poi i rimanenti Beatles affidarono a lui la produzione dei due inediti contenuti nell'Anthology “Free as a bird” e “Real love”.

Dopo anni e anni dedicati alla produzione, nel 2015 decide di tornare a suonare riesumando il nome della band anche se “Alone in the universe”, il titolo del disco, è totalmente prodotto e suonato da lui. Jeff Smith, il direttore musicale di BBC Radio 2, lo invita a partecipare al concerto celebrativo della radio a Hyde Park: un successo clamoroso che lo riporterà nelle arene di mezzo mondo e addirittura a riempire lo stadio di Wembley.

“From out of nowhere” racconta appunto questa improvvisa ricomparsa di Lynne, e lo fa con una manciata di canzoni sorprendenti. Basta ascoltare le prime due per farsi un'idea “From out of nowhere” e “Help yourself” è puro Lynne sound: armonie cremose e stratificate, inaspettati cambiamenti di accordi da maggiore a minore, suono saturo e cori retrò.”All my love” sembra invece scrittA (e cantata) da Paddy Mc Aloon dei Prefab Sprout, mentre “Down came the rain” non può non ricordare il compianto Tom Petty, per non parlare della scrittura di “Losing you” dove ricompaiono gli archi e del rock retrò à la Lennon in “One more time”. E' classic rock nella sua forma migliore, rassicurante e ben prodotto. Anche qui il ragazzo Lynne (classe 1947) oltre a produrre, suona tutti gli strumenti, si occupa di tutti i cori, e si fa aiutare solo dall'ingegnere del suono Steve Jay alle percussioni e dal vecchio tastierista degli ELO Richard Tandy che suona un assolo di pianoforte in “One More Time”. In “Time of our life” il cantante inglese ricorda con un bambino il citato concerto di Wembley con l'entusiasmo di un ragazzino.La dolcissima “Songbird” chiude con la grazia del grande songwriting questo disco emotivamente appagante.

TRACKLIST

02. Help Yourself (03:11)
03. All My Love (03:04)
04. Down Came the Rain (03:28)
05. Losing You (03:35)
06. One More Time (03:28)
07. Sci-Fi Woman (03:06)
08. Goin' Out on Me (03:08)
09. Time of Our Life (03:06)
10. Songbird (03:08)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.