«KINGS OF PUNK - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - KINGS OF PUNK - la recensione

Recensione del 16 apr 2000

La recensione

Le compilations autoprodotte, proposte al pubblico con un prezzo decisamente “cheap”, sono sempre state in qualche modo le armi migliori che le punk bands esordienti avevano a disposizione per farsi conoscere al pubblico. La neonata Hellflip Records provvede a licenziare questa fiammante raccolta di giovani e promettenti gruppi punk italiani, rispettando le regole appena citate. Per rendere più appetibile il disco agli occhi dei curiosi e dei collezionisti, si è deciso di completare la nutrita lista delle italiche speranze aggiungendo anche una canzone di un gruppo americano: i Limp. Quasi tutti i protagonisti di questa avventura sono assoluti esordienti, ma andando a scavare meglio nelle credenziali di ogni bands, si scoprono anche dei nomi affermati da tempo sulla scena. I veterani dello ska Persiana Jones, gli ska-punkers Shandon, i boot-boys Los Fastidios, i Derozer, le Pornoriviste e gli Angeli (R.I.P.), infatti, sono quelli che la gavetta l’hanno già fatta, producendo qualche full-lenght e suonando numerosi concerti in giro per l’Italia. Il resto della ciurma è decisamente nuova alle nostre orecchie, ma è proprio per soddisfare questa impellente curiosità che il discorso tende a ricollegarsi a quanto scritto in apertura. Il punk rock che piace e ispira gruppi come ad esempio Moravagine, Marsh Mallows, Pay, Flip, Fuckingham Palace è di matrice californiana, fatto di ritmi in levare, raddoppi nel drumming e cantato melodico. Liriche in italiano ed inglese, qualche incursione nell’hardcore (Mach 5 e Point Break) ed il gioco è fatto. Un disco di discreta fattura ed un’ottima palestra per allenare la propria attitudine da punk rocker.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.