«III - Lumineers» la recensione di Rockol

Il sound classico e genuino dei Lumineers: la recensione del nuovo album

Rock acustico, pop e folk: torna il gruppo di "Ho hey" e con "III" fa quello che gli riesce meglio.

Recensione del 23 set 2019 a cura di Redazione

La recensione

Rock acustico, pop e folk hanno caratterizzato il sound dei Lumineers sin da "Ho hey", la simpatica canzoncina che nel 2012 vide Wesley Schultz e soci prendersi un bel po' di soddisfazioni in termini di successo dopo anni di gavetta. Sono passati sette anni, nel mondo - e nella discografia - sono cambiate moltissime cose, eppure il sound dei Lumineers resta sempre quello classico e genuino del loro album d'esordio. "III", che arriva dopo "Cleopatra" del 2016, ha una struttura curiosa: il nuovo disco del gruppo del Colorado si divide in tre mini Ep, ognuno incentrato su un personaggio di una famiglia fittizia, gli Sparks, abbracciando così la storia di tre generazioni.

L'album è stato anticipato dai singoli "Gloria" e "It wasn't easy to be happy for you", il primo tratto dall'Ep "Gloria Sparks" (così si chiama uno dei tre personaggi) e il secondo da "Junior Sparks" (è il nome del secondo personaggio). La produzione è di Simone Felice, membro della band folk rock e country newyorkese dei Felice Brothers, al fianco della band già per l'album del 2016. Alle registrazioni delle canzoni hanno partecipato anche la violinista Lauren Jacobson, il pianista Stelth Ulvang, il bassista Byron Isaacs e il polistrumentista Brandon Miller. Il sound è fedelissimo a quello che è il marchio di fabbrica dei Lumineers. Chitarrine, cori, melodie che ti si appiccicano in testa e non vanno più via: un disco perfetto per un viaggio in macchina, come nel migliore dei road movie.

Le storie raccontate trattano argomenti molto vicini al cantante Wesley Schultz. Il primo capitolo, dedicato "Gloria Sparks", è stato ispirato da un membro della famiglia di Schultz. "Gloria è una tossicodipendente e neppure l’amore avrebbe potuto salvarla. Ora è senza casa da oltre un anno. Amare un tossicodipendente è come stare in piedi tra le onde che si infrangono, cercando di piegare la volontà del mare", racconta Schultz. I capitoli successivi si concentrano sul nipote di Gloria, Junior Sparks (secondo capitolo) e sulla straziante storia di suo figlio Jimmy Sparks (terzo capitolo), che lo vede perdere il controllo a causa della tossicodipendenza, l'abuso di alcol e la violenza dopo la morte della moglie. Ogni canzone del nuovo album dei Lumineers è accompagnata da un video musicale che racconta la storia delle tre generazioni della famiglia Sparks: tutti i video sono diretti da Kevin Phillips (Super Dark Times, Too Cool For School) e prodotti da Neighbourhood Watch.

Attesi sul palco dell'Alcatraz di Milano il prossimo novembre, i Lumineers hanno già annunciato un nuovo concerto in Italia per l'estate 2020, stavolta all'Arena di Verona.

TRACKLIST

#1
01. Donna (03:05)
02. Life In The City (03:51)
03. Gloria (03:36)

#2
01. It Wasn't Easy To Be Happy For You (03:34)
02. Leader Of The Landslide (05:54)
03. Left For Denver (03:16)

#3
01. My Cell (03:16)
02. Jimmy Sparks (05:55)
03. April (00:50)
04. Salt And The Sea (04:30)

#4
01. Democracy - Bonus Track (06:44)
02. Old Lady - Bonus Track (04:17)
03. Soundtrack Song - Bonus Track (02:01)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.