«UEBE - Fred De Palma» la recensione di Rockol

"Uebe": Fred De Palma ha scelto il reggaeton sul rap

Il nuovo disco dell'artista torinese sottoscrive il suo passaggio dal mondo del rap a quello della musica latina

Recensione del 17 set 2019 a cura di Riccardo Primavera

La recensione

Qualche anno fa, girando su Youtube, era impossibile non imbattersi in un video diventato letteralmente virale, prima tra gli appassionati del rap, poi quasi ovunque. Basta digitare “freestyle lavanderie ramone” sulla piattaforma per trovarsi davanti un filmato che vede protagonisti Ensi, Shade e Fred De Palma. Tre freestyler fortissimi, tutti e tre torinesi, tutti e tre con all'attivo la partecipazione ed un piazzamento importante ad MTV Spit. Sono passati ben sei anni da quel videoclip, e le cose sono cambiate parecchio. Fred De Palma si è allontanato – in termini artistici, non personali – dalla scena rap, andando a sposare la causa latineggiante della musica che ammicca al reggaeton; diventando una presenza fissa nei dj set dei club di tutta Italia, finendo addirittura alla Billboard Latin Music Conference 2019 a Las Vegas. La sua "Una volta ancora", perfetto esempio di questa svolta, è in testa alla classifica dei singoli da diverse settimane.

Il suo nuovo disco “Uebe” è il progetto che sancisce definitivamente il passaggio da un genere all'altro, anzi, che lo ribadisce con forza. Le produzioni portano infatti la firma di Congorock, Takagi & Ketra e Zef, hitmaker accreditati e presenze stabili nei piani alti delle classifiche. A loro si aggiungono diversi featuring al microfono: Ana Mena, Sofia Reyes, Baby K e i rapper Emis Killa, Boro Boro e Shade.

Se quest'estate siete usciti di casa, è impossibile che non abbiate sentito almeno una volta brani quali “Una volta ancora” o “Se iluminaba”. Fred De Palma – non per caso, su due produzioni di Takagi & Ketra – è stato infatti uno dei nomi più suonati dell'intera estate, e “Uebe” arriva a coronare il successo ottenuto negli ultimi mesi. Il risultato arriva dalla scelta di allontanarsi anche in maniera drastica dalle sonorità rap, accostandosi all'universo del reggaeton - “Dio benedica il reggaeton” è probabilmente uno dei pezzi più riusciti del disco -, della musica latina, delle atmosfere da cocktail, mare e festa in spiaggia.

Il risultato sarà sicuramente apprezzato dai fan del genere e dagli ascoltatori meno impegnati, alla ricerca di brani leggeri, dalle sonorità catchy, che non osano ma non sfigurano neanche. La struttura del disco è identificabile più o meno nella stessa maniera in ciascun brano, e ricalca piuttosto fedelmente gli stilemi del genere – dalla costruzione delle strofe all'impostazione del ritornello. Traspare molto poco, quasi nulla, del passato di Fred De Palma da rapper e da punchliner conclamato; è la melodia a farla da padrone, spostando con decisione il focus sui ritornelli.

Con “Uebe” l'artista torinese cementifica a tutti gli effetti la sua posizione di capostipite – ed unico (?) - artista reggaeton di questo tipo in Italia, con l'intenzione di provare a competere con i colleghi internazionali. Forse “Uebe” è ancora acerbo per questo tipo di sfide, ma è allo stesso tempo una dichiarazione d'intenti piuttosto inequivocabile.

TRACKLIST

02. Il tuo profumo (02:40)
03. Bahamas (feat. Emis Killa) (03:08)
04. Una volta ancora (feat. Ana Mena) (02:54)
05. Mano x mano (03:01)
06. Uebe (feat. Boro Boro) (03:21)
07. Sincera (03:09)
08. Sku Sku (feat. Shade) (02:32)
09. D'estate non vale (feat. Ana Mena) (02:37)
10. Dio benedica il reggaeton (feat. Baby K) (02:47)
12. Se iluminaba (02:54)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.