«TWERKING QUEEN - Elettra Lamborghini» la recensione di Rockol

L'ambizione di Elettra Lamborghini: dalle serie trash su Mtv alla musica

Dopo la partecipazione come giudice all'ultima edizione di "The Voice", esce l'album d'esordio: lo hanno anticipato alcuni singoli tra cui "Pem pem". Ecco cosa c'è dentro.

Recensione del 23 giu 2019 a cura di Redazione

La recensione

Qualcuno si straccerà platealmente le vesti, ma l'operazione dietro questo disco sembra interessante: fare di Elettra Lamborghini anche un personaggio musicale, oltre che televisivo. E provare in qualche modo a renderla il corrispettivo di tante colleghe americane. L'operazione, in realtà, va avanti già da due anni: nel 2017 il primo singolo, come ospite di "Lamborghini RMX" di Gué Pequeno, poi nel 2018 il successo di "Pem pem" (che le ha permesso di conquistare anche due Dischi di platino). Da lì in poi Elettra ha continuato a provarci, non sempre con risultati entusiasmanti: un pezzo insieme a Sfera Ebbasta, Duki, Quavo e Khea (il remix di "Cupido") e altri due singoli come solista, "Mala" e "Tócame".

Ora, dopo la sua partecipazione come giudice a "The Voice", arriva questo album, "Twerking Queen": dieci tracce che strizzano l'occhio a ciò che va per la maggiore nelle classifiche mondiali in questo preciso momento, tra musica latina e reggaeton. Dentro ci sono grossi nomi internazionali: dai ChildsPlay (già collaboratori della star colombiana J Balvin) a Pitbull (sì, quello stesso Pitbull di hit mondiali come "I know you want me", "Give me everything" e "Timber", solo per citarne alcune). Un modo per dare a Elettra - bolognese, classe 1994, nipote di Ferruccio Lamborghini, fondatore dell'omonima azienda - un taglio internazionale.

Nella produzione c'è (anche) lo zampino di Michele Canova, che dopo essere rimasto orfano di Tiziano Ferro, Jovanotti e Marco Mengoni, già da un po' ha iniziato a collaborare con nuovi nomi del pop italiano (recentemente ha messo mano anche ad un album della Dark Polo Gang). Tra gli ospiti ci sono Gué Pequeno e Sfera Ebbasta, che fanno parte della stessa scuderia di Elettra: no, non la Lamborghini, ma la BillionHeadz Music Group, l'etichetta fondata dallo stesso Sfera Ebbasta.

TRACKLIST

01. Tócame (feat. Pitbull) (02:41)
02. Corazón Morado (feat. Sfera Ebbasta) (03:31)
03. Pem Pem (02:52)
05. Fuerte (02:37)
06. Te Quemas (feat. MC G15) (02:40)
07. Pegaditos (02:52)
08. Maldito Día (03:23)
09. Ven (02:58)
10. Mala (02:55)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.