Rockol - sezioni principali

Recensioni / 28 giu 2019

Kylie Minogue - STEP BACK IN TIME: THE DEFINITIVE COLLECTION - la recensione

Kylie Minogue, una popstar anomala

La storia della cantante in un doppio CD, che esce nei giorni della sua performance al "Legend stage" di Glastonbury

Voto Rockol: 3.5/5
Recensione di Gianni Sibilla
STEP BACK IN TIME: THE DEFINITIVE COLLECTION
BMG Rights Management (UK) Ltd (CDx2)

Verso la fine degli anni ’80 una giovane ragazza australiana divenne una star, nel modo più pop possibile: due anni come attrice in una soap opera, “Neighbours”, seguitissima anche in UK e nel mondo anglosassone (da quel modello è nato pure la nostra “Un posto al sole”).
Nel 1987 venne messa sotto contratto da Stock Aitken & Waterman, i re mida del pop di quel periodo, che la fecero esordire con una cover di “The locomotion”, il classico di Gerald Goffin e Carole King. Nel 1988, poco dopo l’uscita da “Neighbours”, duettò con Jason Donovan, che nella finzione era suo marito. Risultato: “Especially for you”: numero 1 in 4 paesi, tra cui l’Inghilterra.

Me lo ricordo bene quel periodo: Kylie Minogue sembrava il pop nella sua peggiore accezione, quello più sfacciato ed appiccicoso, senza sostanza. Quando, qualche anno dopo - nel 1994 - uscì “Confide in me”, rimasi spiazzato. Un singolo cupo, pop ma con una base elettronica che ammiccava ai suoni contemporanei più che ai suoni da classifica. L’anno dopo ebbi la conferma: nel 1995 uscì “Where the wild roses grow”, stupendo e disturbante duetto con Nick Cave, con un video con Kylie che recitava la parte della ragazza morta nelle “Murder ballads”.

Kylie Minogue non è quasi mai stata una popstar banale - anche se ad inizio carriera lo poteva sembrare. Questa raccolta racconta la sua storia attraverso 42 canzoni: è il quarto greatest hits dopo quello del ‘92, “Ultimate Kylie” del 2004 e “The Best of Kylie Minogue” (2012). Il motivo della pubblicazione è doppio: il recente contratto con BMG Rights (partito con “Golden” del 2018), e il tour di questo giorni che culmina nella performance nel “legend slot” a Glastonbury - è la sua prima apparizione al più importante Festival inglese, dopo quella programmata ma cancellata nel 2005 per la diagnosi di un tumore.

La raccolta parte inevitabilmente da “Can’t get you out of my head”, il suo più grande successo (2001), e si conclude proprio con “Where the wild roses grow”, e presenta un inedito, “New York”. Il secondo disco contiene soprattutto le canzoni con Stock Aitken & Waterman, che suonano più datate, ma il resto, è la fotografia di una star molto pop e molto anomala in diversi passaggi, superati gli anni ’80.
Un racconto in musica assai piacevole e l’occasione per (ri)scopire un grande pezzo di storia del pop europeo.

TRACKLIST

01. Can't Get You out of My Head - (03:50)
02. Spinning Around - (03:27)
03. Love at First Sight - (03:58)
04. Dancing - (02:58)
05. In Your Eyes - (03:17)
06. Slow - (03:13)
07. All the Lovers - (03:20)
08. I Believe in You - (03:20)
09. In My Arms - (03:31)
10. On a Night like This - (03:32)
11. Your Disco Needs You - (03:32)
12. Please Stay - (04:08)
13. 2 Hearts - (02:53)
14. Breathe - Radio Edit - (03:40)
15. Red Blooded Woman - (04:20)
16. The One - (04:04)
17. Come into My World - (04:06)
18. Wow - (03:12)
19. Get Outta My Way - (03:39)
20. Timebomb - (02:57)
21. Kids (with Robbie Williams) - (04:20)
22. Stop Me from Falling - (03:01)
23. Step Back in Time - (03:05)
24. Better the Devil You Know - (03:52)
25. Hand on Your Heart - (03:50)
26. Wouldn't Change a Thing - (03:12)
27. Shocked - DNA 7" Mix - (03:08)
28. Especially For You - (03:58)
29. I Should Be So Lucky - (03:22)
30. Celebration - (03:57)
31. The Loco-Motion - 7" Mix - (03:13)
32. Give Me Just a Little More Time - (03:06)
33. Never Too Late - (03:20)
34. Got to Be Certain - (03:20)
35. Tears On My Pillow - (02:28)
36. Je Ne Sais Pas Pourquoi - (04:02)
37. What Kind of Fool? (Heard All That Before) - (03:44)
38. What Do I Have to Do - (03:43)
39. Confide in Me - Radio Mix - (04:26)
40. Put Yourself in My Place - Radio Mix - (04:51)
41. Where the Wild Roses Grow - 2011 Remastered Version - (03:57)
42. New York City - (03:20)