GRRR POWER

Garrincha Edizioni Musicali (Digital Media)

Voto Rockol: 3.5 / 5
Segui i tag >

di Marco Jeannin

Tra rabbia e malinconia, alla prova del secondo disco Io e la Tigre, Aurora Ricci (ancora “Io”) e Barbara Suzzi (ancora “La Tigre”), affrontano a viso aperto paure, gioie e dolori concentrando il tutto in dieci pezzi in cui mai come oggi il duo è riuscito a coniugare così bene (spirito e suoni) punk e (melodie) pop. A tre anni dall’ottimo “10 e 9” e solo ad uno dall’EP “Per sempre” di cui scrissi qui, Io e la Tigre tornano con un lavoro chiamato a proseguire formalmente un discorso musicale ormai perfettamente stabilizzato sulle rotaie di quel punk pop di cui sopra, sempre un po’ spettinato e di pancia, proprio come piace alle nostre due, ma precisamente con un pizzico in più di rabbia e malinconia che si traducono rispettivamente i pezzi come “Singapore” e “Dammi le chiavi” (con quel tocco alla Verdena che male di certo non fa) da un lato, e “Luna piena” e “Madre di Dio” dall’altro. Nel mezzo una serie di schegge ruvide chiamate a definire meglio questo equilibrio e, soprattutto, il concetto di GRRR POWER (scritto necessariamente in maiuscolo e stilisticamente ben lungi dal più celebre girl power di Spicegirliana memoria) alla base del progetto stesso:

Il GRRR POWER per noi è la forza di affrontare le sfide della vita accettando la propria parte più fragile e vulnerabile. La forza che ti fa andare avanti anche se tutto attorno sembra voglia farti sembrare non adatta. Una forza che affonda le radici nel confronto e nel sostegno reciproco e non nell'individualismo. Una forza che non ha bisogno di farsi bella per sentirsi importante. Noi in questo preciso momento siamo l'emblema del tirare fuori questo GRRR POWER e del fregarcene del fatto che siamo inadatte agli standard. E con questo messaggio non vogliamo farci belle ma dare un segnale a chi come noi risulta molto spesso fuori luogo. Essere ciò che si vuole essere nonostante tutto richiede tanta forza e purtroppo ancora oggi è un gesto assolutamente anticonformista.

Una vera e propria dichiarazione d'indipendenza, niente da dire. E spero che Io e la Tigre mi credano quando dico che fanno bene ad andare contro tutto e contro tutti. A mantenere la barra dritta ed usare la musica per comunicare tutto quello che hanno dentro, nel modo che sentono più giusto e senza scendere a compromessi. Certo, prendendo in prestito un’espressione che negli ultimi anni è diventata di uso piuttosto comune, questo ti da un grande potere, ma anche tanta responsabilità. Aurora e Barbara comunque hanno le spalle larghe e questo disco ne è l’ennesima prova. Bentornate.

TRACKLIST

01. Ieri il mondo mi è caduto addosso - (03:37)
02. Singapore - (03:13)
03. Se entrambi i nostri aerei cadessero - (02:56)
04. Dammi le mie chiavi - (03:26)
05. Luna piena - (03:50)
06. Ti prendo a pugni - (03:50)
07. Il Bisonte - (02:24)
08. Storie maledette - (03:30)
09. Dormi bene - (03:51)
10. Madre di Dio - (03:26)