«MIETTA: TUTTO O NIENTE - Mietta» la recensione di Rockol

Mietta - MIETTA: TUTTO O NIENTE - la recensione

Recensione del 08 mar 2000

La recensione

A Sanremo si è presentata con un nuovo look, stile squaw di lusso, complice una massiccia estensione dei capelli e lo styling di Roberto Cavalli, lo stilista che ha reinventato sulle passerelle la nuova frontiera. L'album che Mietta licenzia dopo il suo passaggio sanremese - e che segna il suo ritorno sulle scene dopo due anni di silenzio - ripropone fin dalla copertina questo look da madonna del west, messo al servizio di quella che è una raccolta di successi. L'apertura, ovviamente, è riservata a "Fare l'amore", il brano festivaliero composto per lei da Mango e Pasquale Panella. E di Mango ci sono i ritmi sincopati e i gorgheggi orientaleggianti dei suoi anni migliori, abbinati a un testo esplicito nel titolo ma per nulla scandaloso nello svolgimento. Insomma, déjà vu, sia musicalmente che, in generale, come atmosfere suggerite, lascive e complici ad arte. La musica cambia decisamente con "Ancora insieme a te", dove i ritmi si fanno ballabili, stile dance anni Settanta. Non cambia però il concetto di fondo: l'assenza di spunti significativamente originali. La voce di Mietta è protagonista assoluta, con le sue acrobazie e i suoi virtuosismi: ma questo non basta a rendere interessanti le canzoni. E' troppo evidente la tendenza a seguire le mode del momento, cosa che si nota anche ascoltando i brani riproposti da album precedenti, come ad esempio "Dammi tutto dammi niente" o "Angeli noi". La presenza delle cover ("Musica che scoppia" e "Un'avventura") non fa che rafforzare la sensazione di una preoccupante scarsità di idee, che si vorrebbe coprire con il virtuosismo di un'interprete che però è sempre troppo uguale a se stessa, qualsiasi sia il contesto musicale in cui decide di calarsi. E niente meglio che una raccolta che attraversa gli anni serve a renderlo evidente.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.