CALIFORNIA

Because (CD)

Voto Rockol: 3.5 / 5
Segui i tag >

di Redazione

Prossimo a spegnere le sue quaranta candeline, Diplo - il producer che chiunque fosse intenzionato a fare l’alba in quel territorio ibrido tra l’elettronica e l’hip-hip al quale Thomas Wesley Pents ha legato, almeno in un primo momento, il suo nome, ha imparato a conoscere come una certezza - con il suo nuovo EP, “California”, ha scombussolato un po’ le aspettative di quanti pensavano di conoscerlo. Fitto di collaborazioni, alcune nuove e altre di vecchia data, il nuovo EP del DJ punta meno ai ritornelli che si appiccicano al cervello e rivolge lo sguardo verso suoni più morbidi e riflessivi, a tratti dolenti, che le voci di DRAM, Trippie Redd, Lil Yachty e del resto della squadra rendono, come per magia, ancora più malinconici. A proposito dell’album, Pitchfork ha scritto che “non ti farà twerkare, ma potrebbe farti piangere”: preparatevi perché, con l’eccezione del brano di chiusura “Get It Right”, che potrebbe risollevarvi il morale, è tutto vero.

Non dispiace per nulla la svolta cupa di Diplo, che dopo aver lavorato con artisti come Beyoncé, Justin Bieber, Madonna, Ariana Grande, Bruno Mars, Britney Spears, M.I.A. – che ne siate consapevoli o meno, almeno un brano prodotto da lui lo avete per forza sentito – decide di recuperare l’isolamento introspettivo del suo primo album, che non a caso porta anch’esso il nome di uno stato americano come titolo, “Florida” (2004). La tracklist inizia con il beat ipnotico e le voci effettate di Lil Yachty e Santigold di “Worry No More”, seguita da “Suicidal” che ratifica il tono del disco e ci porta a “Look Back”, uno dei pezzi più riusciti dell’EP: per un istante viene il dubbio di aver messo su un disco di Dan Auerbach, con strascichi di chitarre prolungati e penetranti e una voce, quella di DRAM, che abbandona totalmente i lidi rap per farsi quasi blues. Nella successiva “Wish” il featuring è di Trippie Redd: anche lui dimentica il rap e sorprende cantando quasi da emo punk rocker. La più allegra, e forse anche la più pop, è il remix di “Get It Right” con MØ e GoldLink, preceduta da “Color Blind”, con il featuring di Lil Xan, la cui apertura potrebbe essere benissimo opera dei Gorillaz di Damon Albarn.

Se il tocco di Diplo vi ha già conquistati in passato e i cambiamenti non vi fanno paura, “California” è il vostro ascolto della settimana. E se siete di fretta, in fondo, ancora meglio: nessuno dei sei brani supera i 4 minuti, ma quando anche quelli saranno terminati, potrebbe finire per dispiacervi.

TRACKLIST

01. Worry No More (feat. Lil Yachty & Santigold)
02. Suicidal (feat. Desiigner)
03. Look Back (feat. DRAM)
04. Wish (feat. Trippie Redd)
05. Color Blind (feat. Lil Xan)
06. Get It Right (Remix) (feat. MØ & GoldLink)