Recensioni / 01 apr 2018

Toni Braxton - SEX & CIGARETTES - la recensione

Toni Braxton e il suo nuovo maturo album: la nostra recensione

A otto anni dall'ultimo progetto solista, la cantante r&b torna alla ribalta con la sua consueta calda voce.

Voto Rockol: 3.5 / 5
Recensione di Francesco Arcudi
SEX & CIGARETTES
© Def Jam Recordings, a division of UMG Recordings (Digital Media)

La cantante americana dalla voce “densa come un milkshake”, per sua stessa definizione, compie 50 anni. Per questo si regala questo nuovo album solista, dichiarando di sentirsi finalmente libera di esprimersi come mai prima. Il disco è anche il primo del nuovo contratto con la DefJam (dopo varie vicissitudini e diverse cause contro la ex casa discografica Blackground Records e la successiva Atlantic), e contiene otto canzoni intrise di soul, suoni moderni, buoni testi in cui tutti possono ritrovarsi (in quanto parlano principalmente di delusioni d'amore), tanta sensualità. A partire dal primo singolo “Deadwood”, midtempo R&B con tappeto di archi, pubblicato già nel settembre dello scorso anno.

La title track è una ballata in cui la voce calda della Braxton si esprime al massimo della sua potenza, mentre il secondo singolo “Long as I live” - dall’alto potenziale radiofonico - è uno dei migliori brani del CD: bella melodia, ritornello che resta in testa, voce “strappacore”. “Sorry” è un altro midtempo molto orecchiabile di sicura presa sul pubblico, grazie alla melodia facilmente memorizzabile e un buon arrangiamento, mentre “My heart” con il featuring di Colbie Caillat, è una dolce ballata d’amore. Con “Coping” si torna alle atmosfere più consone alla voce e allo stile dell’artista , tra la dance (infatti esistono vari remix) e il midtempo, come tutto il resto del disco.

Quasi tutti i brani parlano d'amore e di sensualità - a volte in modo fin troppo esplicito, come nel caso di "Foh": “Boy you must be suicidal / Is that bitch right there beside you”. I suoni sono moderni e la produzione particolarmente curatagrazie a ben tre producer diversi, cioè Frederik Ball, Paul Boutin e la stessa Toni. Certo la Braxton non spinge la sua voce da contralto più in là dell'estensione di un'ottava, ben lontano dall'ampia vocalità dei suoi primi due album, ma probabilmente su questo influiscono le sue condizioni di salute (la cantante ha avuto un infarto alcuni anni fa e soffre di una brutta malttia autoimmune, che l'ha costretta ad annulare il suo "Hits Tour" del 2017).

In ogni caso a otto anni di distanza dal suo ultimo disco solista, e a quattro dal duet album con Babyface, il pluripremiato “Love marriage and divorce”, Toni Braxton festeggia i suoi 25 anni di carriera confermandosi una bella realtà del panorama musicale odierno. 

TRACKLIST

01. Deadwood - (03:59)
02. Sex & Cigarettes - (03:46)
03. Long As I Live - (04:50)
04. FOH - (02:47)
05. Sorry - (03:56)
06. My Heart - (04:08)
07. Coping - (03:54)
08. Missin' - (03:30)