PARADOX (ORIGINAL MUSIC FROM THE FILM)

Shakey Pictures, Inc. (Digital Media)

Voto Rockol: 3.0 / 5

di Gianni Sibilla

"Molte lune fa, nel futuro", si sente all'inizio di "Pardox": Benvenuti nel paradosso temporale di Neil Young, dove i cowboy sono stati abbandonati dalle loro donne, stufe di essere maltrattate: si occupano di proteggere i semi e la terra, mentre gli uomini vivono alla giornata pensando alla musica, guidati da “L’uomo dal cappello nero”.

Neil Young non è normale, lo sappiamo. E i suoi film sono spesso strani: qualcuno forse si ricorderà "Greendale": io di certo mi ricordo un concerto allo Smeraldo a Milano, in cui suonò tutte le canzoni inedite in fila che ne erano la colonna sonora, prendendosi qualche insulto dal pubblico.

"Paradox" è ancora più psichedelico: si fa apprezzare per gli stupendi paesaggi western, per qualche scena surreale (un "mezzogiorno di fuoco" tra Neil Young e Willie Nelson dove gli sguardi valgono di più delle pistole), e per qualche scena musicale dal vivo, inserita qua e là. Contiene diverse ossessioni di Young: la difesa della terra (nel retro-futuro i semi sono diventati preziosissimi, così come l'acqua), e attualità (le donne che si sono stufate degli uomini).

La colonna sonora, però, non è fatta di nuove canzoni. E' uno strano oggetto, e non si può definire propriamente nuova musica: ci sono brani editi, diversi da "Peace trail" - la title track, "Show me". Ci sono due brani dal vivo in versione inedita, che da soli valgono l'acquisto per i fan: "Pocahontas" all'organo, e una spettacolare jam strumentale di 10 minuti basata su "Cowgirl in the sand". Ci sono molti bozzetti, melodie e canzoni appena accennate da Young, da Willie Nelson (voce narrante del film, che canta "Angel Flying Too Close to The Ground") e dai Promise of The Real (da tempo ormai band del canadese, in cui suonano  Lukas e Micah Wilson, anche attori nel film). Nulla di più e nulla di meno.

"Paradox" è uno di quei dischi/operazioni strane di uno che non fa mai le cose in maniera normale: sappiamo che le iniziative di Neil Young producono lavori interessanti, ma altrettanto spesso bizzarri, se non inascoltabili. "Paradox", il film, vale una visione. La colonna sonora, invece, un ascolto distratto e nulla più, conservando le due canzoni dal vivo.

TRACKLIST

01. Many Moons Ago in the Future - (00:29)
02. Show Me - (01:46)
03. Paradox Passage 1 - (02:16)
04. Hey - (03:18)
05. Paradox Passage 2 - (01:23)
06. Diggin' in the Dirt - Chorus - (01:10)
07. Paradox Passage 3 - (02:52)
08. Peace Trail - (05:06)
09. Pocahontas - (03:14)
10. Cowgirl Jam - (10:36)
11. Angel Flying Too Close to the Ground - (04:40)
12. Paradox Passage 4 - (00:13)
13. Diggin' in the Dirt - (03:14)
14. Paradox Passage 5 - (00:23)
15. Running to the Silver Eagle - (02:54)
16. Baby What You Want Me to Do? - (01:22)
17. Paradox Passage 6 - (00:17)
18. Offerings - (00:50)
19. How Long? - (02:26)
20. Happy Together - (00:45)
21. Tumbleweed - (04:01)