«FRANCIS TROUBLE - Albert Hammond Jr.» la recensione di Rockol

Albert Hammond Jr., capitolo quarto.

Nell'attesa di mettersi al lavoro con gli Strokes Albert Hammond pubblica un disco solista, il suo quarto.

Recensione del 10 mar 2018 a cura di Paolo Panzeri

La recensione

Albert Hammond Jr. deve la propria notorietà al fatto di suonare la chitarra negli Strokes, band che ha raggiunto lo status di ‘fuori categoria’ con il fulminante album d’esordio “Is this it” pubblicato, ormai, quasi 17 anni fa. Parallelamente all’impegno con il gruppo, che invero non è di quelli totalizzanti, Hammond ha sviluppato una buona carriera solista che con “Francis trouble” ha raggiunto il suo quarto capitolo.

Un capitolo alquanto sentito e personale se si considera che il  titolo è legato a una tragica vicenda personale, un omaggio alla memoria del fratello gemello morto nell’utero prima di venire al mondo. Roba da brividi, mica una passeggiata di salute, come si usa dire. Anche se lo stesso Hammond dopo avere spiegato il titolo ha smorzato il tono dichiarando che in fondo è solo rock’n’roll, gli si deve dare il giusto peso. E pure la giusta melodia, aggiungiamo noi, dopo avere ascoltato il disco.

Anche se difficilmente il 37enne musicista statunitense potrà raggiungere i vertici compositivi del padre - Albert Hammond Sr., uno che si è guadagnato con il frutto del suo lavoro l’inclusione nella ‘Songwriters Hall of Fame’ ottenendo la gloria imperitura quale autore di canzoni -, non per questo difetta di mestiere. Un mestiere che in “Francis trouble” è perfettamente evidente.

Questo quarto viaggio musicale di Albert Hammond è pop’n’roll nell’animo e nella durata, 10 canzoni per 36 minuti: non ci si dilunga con inutili perdite di tempo, ma neppure ci si nega il piacere di cantarci sopra. In ogni brano la chitarra è tenuta in primo piano a guidare cercando di fornire ai testi e al pop quella modica quantità di rock che possa rendere godibilmente fruibile l’ascolto senza eccedere troppo con gli zuccheri. Abrasione e disturbo sono parole che non hanno cittadinanza nelle composizioni di Hammond, ciò detto per sgombrare il campo da ogni tipo di fraintendimento.

Così sono piacevolmente recepibili parvenze dell’Iggy Pop di “Lust for life” nella canzone di ingresso al disco “Dvsl”; echi beatlesiani in “Set to attack”, ma anche altrove; oppure reminiscenze stonesiane in “Screamer”. E il gioco delle citazioni più o meno alte può continuare per ogni brano, ma quelle riportate sono solo suggestioni colte qua e là che non devono far pensare che si voglia sminuire in qualche modo la qualità dell’album o del suo autore, tutt’altro. I brani di “Francis trouble” hanno molte influenze al loro interno e l’uso dell’aggettivo ‘derivativo’ è da intendersi in una accezione non negativa.

In definitiva, “Francis trouble” è un buon disco ma non può, non vuole e non deve essere inteso come un succedaneo di quel disco degli Strokes che i fan della band anelano ascoltare. Però quei fan credo che lo debbano comunque ascoltare con la dovuta attenzione volergli bene ed esserne fieri, trattasi di altro ma non ne saranno delusi.

TRACKLIST

01. DvsL (02:57)
02. Far Away Truths (03:38)
03. Muted Beatings (03:16)
04. Set to Attack (03:28)
05. Tea for Two (04:08)
06. Stop and Go (03:52)
07. ScreaMER (02:31)
08. Rocky's Late Night (04:16)
09. Strangers (03:43)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.