«ARRIVEDORCI - Elio e le Storie Tese» la recensione di Rockol

Elio e le Storie Tese - ARRIVEDORCI - la recensione

Recensione del 09 feb 2018 a cura di Redazione

La recensione

"La perfezione rende pazzi, e questo invece è il circo di sticazzi", cantano gli Elii in "Il circo discutibile", il secondo inedito di questo "Ultimo progetto, discografico e live". Ecco, è tutto lì.

Gli ultimi Elii oscillano tra il consueto sarcasmo che non risparmia niente e nessuno, compresi gli stessi autori, e un po' di nostalgia. Un attegiamemto evidente anche in "Arrivedorci": una canzone dritta, poco funanmbolica (se non per quel coro finale, quasi beatlesiano). La canzone di addio, in cui realtà e finzione si confondono.

E in questo progetto realtà e finzione si confondono davvero: molto si è scritto della decisione e del modo. Doveva essere un solo concerto di addio, che poi si è trasformato in Sanremo d'addio (un po' in sordina, in realtà) e in tour di addio. Una decisione improvvisa, presa in corsa, poco prima dell'ultimo-non più ultimo concerto, svoltosi il 19 dicembre al Forum di Assago, che è contenuto in questi due CD. E che rimane un grande show (e che vi abbiamo raccontato qua). 

Su disco perde un po', inevitabilmente: la messa in scena del funerale, le gag, il cazzeggio, che sono parte integrante dell'esperienza degli Elii dal vivo, sono irriproducibili, su disco. Ma il resto no: gli Elii rimangono una delle migliori band italiane live, e anche qua si sente. La scaletta è pressoché perfetta, e questo è quanto basta.

Le foto del booklet mostrano Milano, gli Elii compresi quelli non più attivi: il grande Feyez, ma anche Rocco Tanica. Gli Elii quelli aggiunti: Mangoni, Paola Folli, Vittorio Cosma (enorme sostituto di Rocco, anche nella parte di gag dal vivo). 

Poi, certo, l'operazione è un "circo discutibile", come spesso lo sono le fine delle band. Le due canzoni inedite mettono un po' di malinconia, cosa che non fa il concerto dal vivo, che è divertente come sempre e lascia la voglia di tornare a rivederli un'ultima volta, la prossima primavera. Davvero un addio, più che un arrivedorci.

TRACKLIST

#1
01. Arrivedorci (feat. Neri per caso) (04:07)
03. Servi della gleba (06:00)
06. Cateto (05:29)
08. Fossi figo (04:43)
09. Essere donna oggi (07:06)
10. Pippero (02:58)
11. La visione (03:01)
13. Urna (01:42)
14. Discomusic (04:28)
15. Born to be Abramo (04:32)
16. TVUMDB (05:08)

#2
01. Luigi il pugilista (05:56)
02. Piattaforma (feat. Cristina D'Avena) (04:11)
04. El Pube (feat. Stefano Bollani) (07:51)
06. Gargaroz (05:14)
07. Parco Sempione (04:57)
09. La terra dei cachi (05:02)
10. Supergiovane (08:08)
11. Carro (04:55)
13. Tapparella (07:20)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.