«ENCORE - Anderson East» la recensione di Rockol

La recensione di "Encore", il quarto album di Anderson East

Anderson East forse non sarà mai re del soul, ma un principe lo è di sicuro. Del soul.

Recensione del 17 gen 2018 a cura di Paolo Panzeri

La recensione

Andiamo con ordine. Dapprima, le coordinate anagrafiche. Nome e cognome: Michael Cameron Anderson. Meglio conosciuto, quando svolge la professione di musicista, come Anderson East. Luogo di nascita: Athens, Alabama. Da qualche tempo a questa parte ha però ascritto a propria residenza Nashville, Tennessee. Un’ultima cosa, il prossimo luglio avrà trent’anni. Ora alcuni cenni biografici. Il giovane Mike cresce con un papà predicatore che canta nel coro della chiesa locale e una mamma che in quella chiesa suona il piano. Per chi crede a queste cose, le strade segnate davanti al ragazzino erano quindi la fede e la musica. Dovessimo dire la nostra ha dato decisamente priorità alla seconda, almeno pubblicamente.

“Encore” è il quarto album della sua quasi decennale carriera, l’esordio discografico “Closing credits for a fire” risale infatti al 2009. E, tra l’altro, non era ancora avvenuta la trasformazione in Anderson East  ma si firmava con un più reale Mike Anderson. I primi due dischi li ha autoprodotti ed è solo con il terzo capitolo “Delilah”, pubblicato nel 2015, che approda a una major.

Se è il rhythm and blues ciò che vi accende l’anima negli undici brani di “Encore” troverete pane per i vostri denti e soddisfazione per il vostro cuore. Anderson possiede una voce assoluta padrona della situazione che si muove oltremodo a proprio agio lungo tutta la durata del disco. Ora graffiante ora sinuosa, alla bisogna, supportata da un accompagnamento musicale di grande livello. Il soul di Anderson si rifà alla lezione dei maestri degli anni d’oro del genere, lontani ormai oltre cinquanta anni dal nostro presente, e dimostra di averne imparato al meglio i rudimenti. A ben vedere, l’unico limite di “Encore” potrebbe essere la mancanza di una marcata originalità. Limite – anche se questa parola suona ingenerosa – messo però ampiamente in secondo piano dalla più che convincente interpretazione.

Un’ultima considerazione: alle nostre latitudini “Encore” è più che probabile che verrà apprezzato dal ristretto numero di affezionati del genere; al contrario, negli Stati Uniti, più avvezzi al ‘soul’, esiste il rischio che Anderson East – complici alcuni importanti passaggi televisivi e il fidanzamento con la star del country Miranda Lambert (anche se non è chiaro se stiano ancora assieme) – dopo una giusta gavetta possa aspirare a un ruolo di primo piano. Al giorno d’oggi la musica è fruibile gratuitamente in rete sulle varie piattaforme di streaming: date una possibilità a questo album, magari non vi cambierà la vita, ma, di questo statene certi, ve la avrà allietata per una quarantina di minuti.

TRACKLIST

01. Swingin' (03:01)
02. Straight Tequila Night (02:54)
03. Can't Get Away From You (03:21)
04. Bend It 'til It Breaks (04:07)
05. Paradise (02:48)
06. When It Comes to You (03:52)
07. Love Comes Back Around (03:22)
08. Solid Ground (03:20)
09. My Kind of Crazy (02:44)
10. Bad Love Gone Good (06:29)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.