«CONTROLUCE - Andrea Poggio» la recensione di Rockol

Andrea Poggio: leggi qui la recensione di "Controluce"

“Controluce” è il primo disco solista e in italiano di Andrea Poggio, frontman e autore del gruppo folk rock Green Like July; nove pezzi tra pop, cantautorato e sperimentazione.

Recensione del 14 dic 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

I Green Like July cessano le attività nel 2014. Andrea Poggio, frontman della band, si mette in proprio e inizia a scrivere pezzi nuovi, passando dall’inglese all’italiano e impostando la nuova direzione verso un pop colto e formalmente molto raffinato. La passione di lungo corso per gli Stati Uniti, esplorati dal punto di vista folk con la band madre, si focalizza sul lavoro di band quali Talking Heads prima e, necessariamente, artisti quali St. Vincent, Everything Everything e tUnE-yArDs. Quest’ultima citata non per caso: “Controluce”, primo album solista di Andrea Poggio è stato registrato tra Milano e New York da Eli Crews, produttore statunitense precedentemente al lavoro su “Whokill” e “Nikki Nack”, proprio di tUnE-yArDs.

“Controluce” arriva quindi dopo tre anni di scrittura, segnando per Poggio il passaggio da una realtà ben strutturata quale i Green Like July alla navigazione in solitaria. Nove i pezzi in scaletta, nove episodi che definiscono piuttosto bene il campo da gioco in cui Andrea ha deciso di specializzarsi, il pop di cui sopra, qui ridotto al minimo, melodicamente molto chiaro e diretto ed arrangiato in modo da mettere sempre in risalto le interpretazioni quasi nobili di Poggio stesso, sempre molto delicato nell’affrontare un suono così scandalosamente pop. E come per tUnE-yArDs, anche Baustelle non entrano per caso nel discorso: Poggio e Bianconi hanno parecchio in comune. Questione di approccio, d’intenzione e pure un po’ di timbrica, fatto sta che ho trovato parecchie analogie nel modo che i due artisti hanno di affrontare la rispettiva musica.“Controluce” nasce…

… dall’esigenza di discostarsi dagli schemi standard della canzone pop, per creare un suono più ambizioso e originale.

Ecco, questa ambizione si sente, si percepisce in pezzi come “Addormentarsi”, “Mediterraneo” e “Miraggi metropolitani” o nell’ottima “L’autostrada”, brani in cui Poggio fa sembrare semplici cose in realtà piuttosto complicate. Lavorare con Crews in questo senso ha evidentemente dato i frutti sperati. Crew ha lavorato sui suoni con l’obiettivo di unire con intelligenza la parte più sintetica (e contemporanea) a quella più acustica e, come dire… concreta (fiati, archi e compagnia). Il risultato è che “Controluce” è un disco pop (cantautorale) per come il pop andrebbe inteso, almeno secondo me: interessante, diverso, quasi sperimentale. Un pop paradossalmente di nicchia, ma che in questo paradosso trova davvero la sua dimensione ideale. Un ottimo lavoro.

TRACKLIST

01. Controluce (02:49)
02. Addormentarsi (02:31)
03. Fantasma d'amore (02:33)
04. Mediterraneo (03:25)
05. I turisti (02:27)
06. Vento d'Africa (03:30)
08. L'autostrada (03:18)
09. Ave Maria (03:20)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.