«GRENOBLE 1998 - Deux Alpes» la recensione di Rockol

Deux Alpes: leggi qui la recensione di "Grenoble 1998"

Quattro pezzi per un concept EP in cui Giuseppe e Edoardo, i Deux Alpes, riversando tutto il loro amore per il ciclismo e l'elettronica a base synth.

Recensione del 09 nov 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

Grenoble. A cinquanta chilometri dall’arrivo sul colle Galibier, Marco Pantani si alza sui pedali e scatta verso la vittoria di tappa. Una vittoria epica, storica che lo avvicina clamorosamente alla conquista del Tour de France del 1998. I Deux Alpes sono un duo di musica elettronica di base a Milano, attivo dal 2016. Dopo una serie di esperienze personali Giuseppe e Edoardo decidono di unire le forze e creare un progetto nuovo fondato su un’elettronica piuttosto esplicita, un trionfo sintetico che pesca stilisticamente parecchio da quanto fin qui ottimamente prodotto dai nostri cugini d’oltralpe.

“Trovandoci a dover decidere il nome del nostro duo, Deux Alpes ci è sembrato un nome perfetto. Perché da italiani produttori di musica elettronica ci sentiamo molto vicini a quello che abbiamo ascoltato per anni provenire dalla Francia soprattutto ma non solo. Il confine è uno luogo che si perpetua nella nostra musica”. 

Tanta Francia dunque, ma non solo. Nei quattro pezzi di questo “Grenoble 1998” i Deux Alpes chiamano i causa tanto i Daft Punk (“Étoile”) quanto i Depeche Mode (Galibier), i Kraftwerk (con i quali condividono non a caso un certo amore per il ciclismo) e, più recentemente, i Survive, quest’ultimi esplosi grazie a Stranger Things e al revival degli Ottanta, periodo d’oro dell’elettronica a base synth senza fronzoli, dal sound chiaro e tondo. Esattamente come quella che propongono i Deux Alpes. 

Nato dall’amore per lo sport e per il sound di cui sopra, “Grenoble 1998” è un buon esordio, un concept EP retrò e nostalgico al punto giusto, essenziale con stile. Scritto e registrato interamente dai Deux Alpes e prodotto dal duo in collaborazione con Giacomo Zambelloni, il disco è stato masterizzato da Andre De Berardi all’Eleven Mastering Studio. Eleven… solo un caso?

TRACKLIST

01. Intro (03:01)
02. Galibier (03:00)
03. La montée (03:44)
04. Étoile (03:44)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.