«I FIND YOU VERY ATTRACTIVE - Touch and Go» la recensione di Rockol

Touch and Go - I FIND YOU VERY ATTRACTIVE - la recensione

Recensione del 29 gen 2000

La recensione

"Would you...?" dei Touch and Go è stato, a partire dalla primavera scorsa, un vero tormentone. In una sorta di accerchiamento mediatico, lo si è sentito ovunque: dalla radio alla televisione, al cinema. Per fare un esempio, nella scorsa edizione de "Le Iene" era la musichetta su cui Simona Ventura e compagni improvvisavano improbabili balletti, sostituita nell' edizione di quest'anno da un altro hit dei Touch and Go, "Straight to...number one". Aggiungiamoci lo spot di una nota acqua e capiremo perché il loro album di debutto "I find you very attractive" sia uscito lo scorso 21 gennaio esclusivamente in Italia (gli altri paesi europei seguiranno a marzo): perché da noi la formula jazz-latin-pop dei Touch and Go è risultata più che mai azzeccata, anglosassone quanto basta e mediterranea al punto giusto. Adrenalinici assoli di tromba, voci femminili più o meno ammiccanti, un ritmo che obbliga a battere il piede: ecco la ricetta musicale dei Touch and Go, nome dietro cui si cela l'inglese David Lowe, che è la testa di questo progetto musicale. Non è un caso che i suoi brani siano tanto piaciuti allo schermo (piccolo e grande): Lowe viene infatti da un passato di tecnico del suono per la tv da cui poi è passato a scrivere sigle (tra cui quella del notiziario BBC). L'idea del fortunatissimo "Would you...?" - che certe radio americane hanno preferito non trasmettere perché gli inserti parlati sono troppo espliciti ("verresti a letto con me?") - pare gli sia venuta lavorando a un documentario su cosa la gente si dice durante i party. Frasi strappate qua e là condite con un ritmo indiavolato, la tromba del musicista Jim Lynch, un pizzico di latin-sound ed ecco trovata la formula del successo planetario. Il fatto è che David Lowe, come dimostra con questo album, è davvero bravo a ricreare in musica il clima del party: leggero, ammiccante, luccicante, eccitante. "Straight to...number one", dove compare la vocalist Vanessa Lancaster e alla tromba Ted Emmet che si alterna a Lynch nelle varie tracce dell'album, si colloca sulla stessa linea di jazz ibrido dai ritmi martellanti. Da segnalare "Ecoutez, repetez", sorta di "Would you...?" franco-spagnola, dove l'atmosfera si riscalda e il ritmo si fa più sensuale - ma mai troppo rallentato - come in "Mein freund Harvey". Tipico brano da decompressione, per non dire da lento con palpeggiamento, "Are you talking about me?". Sempre genere lento ma meno hot "Life's a beach" dove finalmente si sente la voce di David Lowe che rispolvera il suo passato di cantante. Precede il remix dei due singoli (uno dei quali ad opera di Dreamcatcher, vecchio nome d'arte di Lowe) "Thanks for coming" dove ricompaiono in ordine sparso le frasi motivo conduttore dei brani dell' album. Chiudiamo con un consiglio, forse banale: il Cd dei Touch and Go è davvero festaiolo e, come suggerisce la copertina, per gustarne appieno l' ascolto è preferibile trovarsi in compagnia, con in mano un buon Martini.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.