«FROM THE OUTSIDE - Hey Violet» la recensione di Rockol

Hey Violet - FROM THE OUTSIDE - la recensione

Recensione del 10 lug 2017 a cura di Redazione

La recensione

A guardarle in foto sembravano delle fighette vestite e truccate un po' punk: poi cominciavano a suonare e ti spettinavano. Con il loro album d'esordio, "This is the end of control", uscito ormai cinque anni fa, le Cherri Bomb si erano praticamente auto-proclamate paladine del pop punk e dell'alternative rock femminile statunitense. Anche se non erano riuscite a conquistare subito il successo "pop", con quel disco le quattro ragazze riuscirono a guadagnare il consenso degli appassionati della scena alternativa americana. La favola durò poco: nel gennaio del 2013, con un post pubblicato sulla loro pagina Facebook ufficiale, le Cherri Bomb annunciarono l'uscita dal gruppo della cantante Julia Pierce, dovuta a visioni diverse sul futuro della band. L'uscita della cantante è stato solo il primo di una serie di sconvolgimenti del progetto iniziale. Sconvolgimenti che, in sostanza, nel 2015 hanno portato alla nascita di una nuova band, le Hey Violet, al debutto discografico con questo "From the outside".

Nella nuova band ritroviamo le tre Cherri Bomb Rena Lovelis (che ha smesso di indossare i panni di bassista e che ora si limita solo a cantare), Nia Lovelis (percussioni) e Miranda Miller (chitarra e tastiere) e due nuovi membri, maschi: il chitarrista Casey Moreta e il bassista Ian Shipp.

Le sonorità pop punk e alternative rock che rendevano particolare il progetto tutto al femminile delle Cherri Bomb vengono qui messe da parte in favore di un suono più pop rock: in cabina di produzione, per "From the outside", si sono alternati ben nove produttori diversi. Tra questi anche Coock Classics (uno che con il pop punk c'entra ben poco: ha messo mano per lo più a dischi hip hop, da Trey Songz a Cee lo Green, passando per Jason Derulo e B.o.B.), DallasK (un altro che con il pop punk c'entra ben poco: è specializzato in produzioni EDM e house), Jason Evigan (Demi Lovato, Maroon 5, Madonna, David Guetta) e Teddy Geiger (già collaboratore di Shawn Mendes).

Una curiosità: l'album esce per la Hi or Hey Records, l'etichetta fondata dalla band pop punk australiana dei 5 Seconds of Summer.

TRACKLIST

01. Break My Heart (03:29)
02. Brand New Moves (03:47)
03. Guys My Age (03:33)
04. Hoodie (03:39)
05. My Consequence (04:22)
06. O.D.D. (03:42)
07. All We Ever Wanted (02:44)
08. Fuqboi (03:07)
09. Unholy (03:57)
11. Like Lovers Do (03:06)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.