«SCRIVERò IL TUO NOME - LIVE - Francesco Renga» la recensione di Rockol

Francesco Renga, primo album dal vivo in vent'anni di carriera, tra inediti e hit

Il cantante pubblica la registrazione dal vivo dei concerti nei palasport che lo scorso autunno lo hanno visto presentare dal vivo i brani del suo ultimo album in studio, "Scriverò il tuo nome". Non ci sono solamente le hit, ma anche qualche novità.

Recensione del 29 apr 2017 a cura di Redazione

La recensione

Il 2016 è stato un anno piuttosto impegnativo per la voce di "Angelo": archiviati gli impegni televisivi (nel 2015 è stato tra i giudici del serale di "Amici") e archiviata anche la promozione dell'album "Tempo reale" (uscito nella primavera del 2014 ma tornato nei negozi in edizione deluxe nell'autunno dello stesso anno), Francesco Renga è tornato sulle scene musicali con un nuovo disco di inediti, il settimo come solista, "Scriverò il tuo nome". L'album è stato promosso con una tournée che lo scorso autunno ha visto Renga esibirsi dal vivo nei palasport italiani e ora torna sul mercato in versione live, contenente le registrazioni dal vivo delle canzoni e qualche novità.

"Scriverò il tuo nome. Live", che è il primo disco dal vivo pubblicato da Renga in quasi vent'anni di carriera solista, esce in due differenti versioni: una contenente un solo disco, l'altra contenente due dischi. L'album è stato anticipato dal singolo "Nuova luce", scritto da Dario Faini insieme a Davide Petrella (frontman della band Le Strisce e già co-autore di alcune hit di Cesare Cremonini), prodotto da Michele Canova (braccio destro del cantante da ormai qualche anno): una canzone a metà strada tra road song e inno pop, ritmata e con sonorità molto dance, elettroniche. Sarà uno dei tormentoni dell'estate 2017? Le caratteristiche ci sono tutte...

"Nuova luce" è una delle novità contenute all'interno dell'edizione live di "Scriverò il tuo nome": le altre sono l'inedito "Non passa mai" (un brano dalle sonorità più folk e chitarristiche - con una produzione che strizza l'occhio alle ballatone del momento, a partire da "Let's hurt tonight" degli One Republic) e una nuova versione di "Così diversa", brano già contenuto nell'edizione originale del disco uscita lo scorso anno, registrata in duetto con Elodie (che sembra trovarsi piuttosto a suo agio nel duetto con Renga e nelle venature malinconiche della canzone: "E metti in discussione ogni certezza", canta con il suo timbro graffiante).

L'album dal vivo contiene le registrazioni di sedici brani: non solo quelli contenuti all'interno di "Scriverò il tuo nome", come i singoli "Guardami amore" o "L'amore sa", ma anche hit del passato come "Ci sarai", "Vivendo adesso", "Angelo" e "La tua bellezza". L'edizione da due dischi contiene, oltre all'album live, anche il disco con le versioni da studio dei brani di "Scriverò il tuo nome".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.