«LA CHITARRA IL BOSCO LO SPLEEN - Strueia» la recensione di Rockol

Strueia: leggi qui la recensione de "La chitarra il bosco lo spleen"

Arrivato al traguardo del terzo disco, Strueia mette sul piatto dieci pezzi di stampo dream pop virati in chiave cantautorale...

Recensione del 02 mar 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

Canzoni per gente triste: questo è quanto si trova scritto sulla pagina Facebook ufficiale di Strueia alla voce: “Argomento”. Penso sia una descrizione sufficientemente esaustiva in termini di presentazione del nostro personaggio. Personaggio che troviamo alle prese con il suo terzo lavoro in studio, a tre anni da “Morolo” e a cinque da “From the appartamento to eternity”. “La chitarra il bosco lo spleen”, pubblicato a metà febbraio su MiaCameretta Records, conta dieci pezzi che per una volta possiamo semplicemente chiamare canzoni. Del resto i titoli parlano chiaro… “Canzone con due note”, “Canzone degli alberi”, “Canzone degli amici che se ne vanno”, “Canzone del binge watching”… e a darci un'idea del contenuto ci pensa il titolo del disco: la chitarra, il bosco, lo spleen. Chitarra perché tutti e dieci i pezzi sono nati dalla sei corde e di quella (una Gibson L30) si nutrono avidamente. Il bosco perché, al netto delle suggestioni ambientali in sede di scrittura, nel disco Strueia ha inserito rumori provenienti dal bosco, e lo spleen perché la somma di chitarra e bosco non può che essere una lucentezza psycho folk dal sapore tragico e affascinante. Ricordo l’argomento: canzoni per gente triste… 

Credo che il filo conduttore di questo disco sia la malinconia. Il mio punto di riferimento per i testi è Hank Williams. Non ci provo nemmeno a emularlo, ma ogni volta che tocco la penna lui mi appare...

La “La chitarra il bosco lo spleen” è un disco intimo, quasi confidenziale, un lavoro in cui il cantautore laziale non ha avuto paura di mettersi a nudo, raccontandosi attraverso un songwriting pulito e sicuro, arrangiato con cura e senza sovraccaricare. Vedi “Canzone degli amici che se ne vanno” e “Da soli”, due pezzi che ci possono aiutare a capire meglio il disco e chi l’ha fatto, ma anche “Tutto ok”, momento più evidentemente psichedelico del disco.

Prodotto da Filippo Strang e registrato ai VDSS studio per MiaCameretta Records/Noia Dischi, “La chitarra il bosco lo spleen” è un disco analogico, dal background esplicitamente Seventies, concreto, folk, rock, indie, post e dream pop, che si avvale della collaborazione di vari musicisti dell'area indipendente italiana quali Ettore Pistolesi e Bubi dei Flyng Vaginas, Cristiano Pizzuti dei Black Tail, Gianluca Testani, Mario Martufi e Sandro Traversi dei Mosquitos. E stato registrato e mixato da Filippo Strang presso VDSS Recording Studio di Morolo, Frosinone e masterizzato presso Mastering Online Analogico. 

Testi e musica di Strueia, uno che di mestiere scrive bene canzoni per gente triste.

TRACKLIST

01. Canzone con due note (02:50)
02. Agosto (04:00)
03. Canzone degli amici che se ne vanno (03:40)
04. Da soli (04:17)
05. Una coppia (03:29)
06. Tutto OK (03:43)
07. Canzone degli alberi (04:39)
08. Wow! (03:32)
09. Canzone del Binge Watching (06:00)
10. Saluto al sole (01:49)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.