«THE HAMILTON MIXTAPE - Artisti Vari» la recensione di Rockol

La versione all stars e più contemporanea del musical Hamilton lascia senza fiato

Hip-hop con contenuti cantato da all stars. Questo è The Hamilton Mixtape: da ascoltare. La nostra recensione.

Recensione del 20 dic 2016 a cura di Michele Boroni

La recensione

Breve ma inevitabile cappello iniziale.
“Hamilton” è il titolo del musical ideato, scritto e recitato da Lin-Manuel Miranda che racconta la storia del patriota statunitense Alexander Hamilton, considerato uno dei Padri fondatori degli Stati Uniti e dalla vita travagliata e avventurosa. Miranda con “Hamilton” ha totalmente rivoluzionato il linguaggio del musical, introducendo il rap e l'R'n'B, inserendo attori afroamericani per interpretare personaggi storici bianchi, mescolando la Dichiarazione d'Indipendenza con lo slang contemporano. Grande successo di pubblico e critica, premi, riconoscimenti e pure il boicottaggio via Twitter da parte di Donald Trump.


The Hamilton Mixtape prende spunto dalle canzoni del musical e facendole reinterpretare, con nuovi arrangiamenti, da 36 grandi artisti dall'hip-hop (Nas, Common, Chance the Rapper, Wiz Khalifa) al R'n'B (Alica Keys, John Legend, Jill Scott), dal pop (SIA, Kelly Clarkson) alla musica d'autore bianca (Regina Spektor, Ben Folds) sotto l'egida di Lin-Manuel Miranda ma anche di Questlove e Black Thought dei Roots. Il risultato è sorprendente: 23 tracce magistrali, capaci di farti capire che quando il rap è ben scritto ed eseguito e con dei contenuti, non ce n'è per nessuno.
Basta ascoltare le prime tre per farcene un'idea: “No John Trumbull” che evoca il dipinto della Dichiarazione di Indipendenza, seguito dal banger “My way out” su resilienza e determinazione con un Busta Rymes che finalmente non fa più l'imitazione di se stesso, e infine Nas che riprende “Hurricane” il pezzo più celebre del musical e lo trasforma in “Wrote my way out”, un pezzo che non sfigurerebbe in vetta alle classifiche. Davvero difficile citare le tracce più convincenti: sicuramente c'è “Immigrants (We get the Job Done” uno delle poche canzone originali e che mettono in risalto la rapper da raggaeton Snow The Product e il portoricano Residente, e “Satisfied” con il trio inedito composto da Sia, Miguel e Queen Latifah che quanto si mette in testa di fare nuovamente la rapper non ce n'è per nessuno. Anche cantanti totalmente fuori contesto come Kelly Clarkson riesce a toccare le corde giuste con la canzone (“It's quiet uptown”) dove interpreta la madre di Hamilton. E poi le demo di Lin-Manuel Miranda come in “Cabinet Battle 3” dove riesci a sintetizzare una situazione politica complessa in poco meno di tre minuti.
E' un piatto ricchissimo (un'ora e un quarto) quello che ci viene offerto da “The Hamilton Mixtape”, ed è un eccellente alternativa – per chi non l'ha visto - allo spettacolo teatrale più importante e innovativo degli ultimi trent'anni.

TRACKLIST

01. No John Trumbull - Intro (00:46)
02. My Shot (feat. Busta Rhymes, Joell Ortiz & Nate Ruess) - Rise Up Remix (04:30)
03. Wrote My Way Out (04:21)
04. Wait For It (03:28)
05. An Open Letter (feat. Shockwave) - Interlude (01:08)
06. Satisfied (feat. Miguel & Queen Latifah) (05:18)
07. Dear Theodosia (feat. Ben Folds) (02:25)
08. Valley Forge - Demo (02:46)
09. It's Quiet Uptown (04:37)
10. That Would Be Enough (04:04)
11. Immigrants (We Get The Job Done) (04:41)
12. You'll Be Back (04:10)
13. Helpless (feat. Ja Rule) (03:35)
14. Take A Break - Interlude (00:48)
15. Say Yes To This (03:50)
16. Congratulations (02:11)
17. Burn (03:39)
18. Stay Alive - Interlude (00:33)
19. Cabinet Battle 3 - Demo (02:49)
20. Washingtons By Your Side (02:55)
21. History Has Its Eyes On You (03:16)
22. Who Tells Your Story (feat. Common & Ingrid Michaelson) (04:13)
23. Dear Theodosia - Reprise (03:39)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.