«FOLLOWING MY INTUITION - Craig David» la recensione di Rockol

Craig David - FOLLOWING MY INTUITION - la recensione

Recensione del 05 ott 2016 a cura di Redazione

La recensione




?La storia del disco:
Craig David non pubblicava un disco di inediti da ben sei anni: l'ultimo, "Signed sealed delivered", un omaggio al mondo della Motown, risale infatti al 2010. Non andò particolarmente bene, però: la critica lo bocciò (pochissimi i commenti positivi) e a livello di vendita non riuscì ad entrare nella top ten nel Regno Unito. Lui, però, si rimboccò subito le maniche e si rimise al lavoro: le prime notizie relative al sequel di "Signed sealed delivered" arrivarono già pochi mesi dopo l'uscita di "Signed sealed delivered", mentre nel 2013 Craig David firmò un nuovo contratto discografico con Universal: nuovo album in arrivo, si era pensato. E invece no: il cantante decise di andare in tour (senza praticamente nuova musica da promuovere), concedendosi a qualche collaborazione. Con Universal, però, le cose non andarono particolarmente bene: il rapporto di collaborazione finì presto e a gennaio 2016 David ha firmato un nuovo contratto discografico con Insanity Records, joint venture di Sony Music UK e Insanity Management. Ora arriva questo "Following my intuition", che oltre ad essere il suo primo disco in sei anni è anche il primo frutto del contratto con Insanity/Sony.

Come suona e cosa c’è dentro:
Il disco è frutto di diversi anni di lavoro, nel corso dei quali le idee e gli spunti di Craig David si sono evoluti e sono anche cambiati: musicalmente parlando è un disco che mischia UK garage, dance e musica r&b, meno hip hop rispetto ai lavori precedenti. Tantissimi i producer coinvolti nelle lavorazioni: tra questi ci sono anche gli Jack Ü, ovvero gli onnipresenti Diplo e Skrillex (li troviamo in "16", il rifacimento di "Where are Ü now" di Justin Bieber, giustamente accreditato tra gli autori), Hardwell, Kaytranada e Tre Jean-Marie.

Perché ascoltarlo (o perché girare alla larga):
Il fatto di contenere influenze e stili molto diversi tra loro potrebbe essere un punto di forza. In realtà, ascoltando il disco, si percepisce una certa confusione: è come se Craig David avesse messo insieme tutta la roba a cui stava lavorando, senza fare una selezione. Quello che caratterizza questo "Following my intuition" è proprio questo sovraccarico di idee, di intuizioni, di input, che però non sono ordinati e rischiano di creare un cortocircuito.

La canzone fondamentale:
Le canzoni fondamentali sono due, per quello che abbiamo scritto sopra: "When the bassline drops" e "16". La prima è stato il primo singolo estratto dal disco, un anno fa, e rappresenta quelle che erano le intuizioni originali di Craig David. La seconda è l'ultimo singolo estratto dal disco prima della sua pubblicazione ed è una cover della hit elettronic dance di Justin Bieber.

TRACKLIST

01. Ain't Giving Up (02:37)
02. When the Bassline Drops (03:05)
04. 16 (03:48)
06. One More Time (03:14)
08. Nothing Like This (03:02)
09. GOT IT GOOD
12. What If
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.