«LUCE INFINITA - Loredana Errore» la recensione di Rockol

Loredana Errore - LUCE INFINITA - la recensione

Recensione del 12 set 2016 a cura di Mattia Marzi

La recensione

L'incidente, la riabilitazione, l'assenza forzata dalle scene. Il passaggio da major a indipendente, il ritorno in studio e il nuovo album: quattro anni dopo l'uscita del suo ultimo lavoro, "Pioggia di comete", Loredana Errore riparte da "Luce infinita". Il disco segna la rinascita artistica della cantante venuta alla ribalta nel 2010 grazie alla partecipazione ad Amici, che si concluse con il secondo posto nel testa a testa finale con Emma Marrone, ed è il primo frutto del contratto discografico siglato con l'etichetta indipendente L'Isola degli Artisti (etichetta per la quale hanno inciso - tra gli altri - Renzo Rubino, Amara e Simona Molinari), alla quale è approdata dopo tre dischi pubblicati per Sony. Loredana parla di "Luce infinita" come di un album molto autobiografico e come della conclusione del tortuoso percorso degli ultimi anni della sua vita, sia privata che artistica. Ed è davvero così: nelle nove canzoni contenute nel disco si percepisce una bella energia, una rinascita, una "voglia di vita", come cantava lei in "Ragazza occhi cielo", il suo singolo d'esordio scritto da Biagio Antonacci e diventata la sua canzone-manifesto.





Antonacci, che prese Loredana sotto la sua ala protettiva alla fine della sua partecipazione ad Amici, producendo l'EP "Ragazza occhi cielo" e il primo album "L'errore" (insieme a Michele Canova), fu bravo ad indirizzarla verso il mondo delle dive del pop italiano, su tutte Loredana Berté, Anna Oxa e Patty Pravo. Lo fece mettendo al suo servizio un bel repertorio che strizzava l'occhio proprio alle produzioni anni '70 e '80 di queste interpreti, delle quali Loredana Errore può essere considerata un'erede, anche per quanto riguarda l'immagine: magnetica, istrionica, estrosa e ingestibile. "L'errore", però, uscì troppo tardi, praticamente un anno dopo la partecipazione ad Amici, quando l'hype era ormai svanito: le vendite non premiarono il lavoro della coppia e la collaborazione con Antonacci si chiuse bruscamente. Un anno e mezzo dopo, nell'agosto del 2012, la cantante ci riprovò con un'immagine più semplice e con il secondo album "Pioggia di comete", prodotto da Diego Calvetti, meno complesso rispetto al disco con Antonacci ma contenente canzoni non del tutto all'altezza del suo talento.

"Luce infinita" rappresenta proprio una sintesi tra le due "facce" - chiamiamole così - di Loredana Errore: quella più artefatta della collaborazione con Antonacci (che pure le stava benissimo addosso) e quella più semplice del dopo-Antonacci. A suggerirlo è anche la copertina del disco, che ha per protagonista il volto della cantante metà truccato e metà struccato. Nel disco, prodotto da Carlo Avarello, ci sono canzoni dalle sonorità elettroniche che si ricollegano a quelle del disco con Biagio ("Luce infinita" e "Se domani sei con me", mancato primo singolo del disco - è la potenziale hit che fino ad oggi è mancata a Loredana), pezzi che richiamano le radici r&b di Loredana e la sua passione per Amy Winehouse ("Nuovi giorni da vivere", "Lo sguardo stupendo") e altri che invece la riportano al mondo della canzone italiana (la cover di "Dio come ti amo" di Modugno, quella di "Per amarti" di Mia Martini e "Convincimi", che porta la firma di Franco Califano).

Se c'è una cosa che manca in questa manciata di canzoni è la forza dirompente e quel tocco di stravaganza e di teatralità che avevano caratterizzato Loredana nel percorso ad Amici e nei mesi successivi: "Abbasso l'osceno, innalzo l'Alieno", aveva scritto la cantante nei ringraziamenti di "L'errore". Ecco, questi sprazzi di follia stentano ad uscire fuori e lei sembra aver perso un po' della sua forza in favore di un maggiore controllo e risolutezza. Per il resto, Loredana continua ad essere una delle voci più interessanti uscite da Amici e alcuni episodi di questo disco, su tutti "Se domani sei con me" e la cover di "Per amarti" (tutta beat e pianoforte), lo confermano.

TRACKLIST

03. Convincimi (03:57)
04. Un altro sole (02:27)
05. Dio come ti amo (03:23)
06. Luce infinita (03:24)
07. Bugiardo destino (03:57)
09. Per amarti (05:49)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.