«2016/07/03 MILAN, IT (OFFICIAL LIVE DOWNLOAD) - Bruce Springsteen» la recensione di Rockol

Bruce Springsteen - 2016/07/03 MILAN, IT (OFFICIAL LIVE DOWNLOAD) - la recensione

Recensione del 26 ago 2016 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Fa uno strano effetto, riascoltare poche settimane un concerto che hai vissuto così intensamente, con questa qualità sonora. Scopri cose che dal vivo non percepisci, le impressione del momento vengono confermate e smentite. E' un souvenir parziale, ma comunque emozionante.

E' uscito, due giorni fa, il primo "bootleg ufficiale" dei concerti italiani del Boss, quello di domenica 3 luglio a San Siro. Se la scaletta - che prevede due uscita a settimana dal tour - verrà rispettata, quello della seconda sera, 5 luglio, uscirà tra martedì 30 e mercoledì 31 agosto e quello di Roma verso l'8 settembre. Non è la prima volta che Springsteen pubblica un bootleg ufficiale italiano: lo scorso novembre era uscito quello del concerto romano del 2013 alle Capanelle, ma si trattava appunto di materiale di 2 anni prima. Qua, lo si riascolta quasi in diretta. Quasi: ci sono artisti che pubblicano bootleg ufficiali la mattina dopo, o quasi. Dopo le pesanti critiche ai bootleg del 2014, di pessima qualità sonora, il management ha deciso di prendersi il tempo necessario per curare le pubblicazioni, che si comprano qua, a prezzi che partono da 10 dollari per gli MP3, fino ad arrivare ai 28 della versione CD+Digitale. E il risultato si sente: pure in un posto dall'acustica notoriamente complicata come San Siro, la registrazione è davvero ottima, pure con il giusto mix tra strumenti, voce e cori del pubblico. E' San Siro, ed eccome se si sente, il pubblico...

Il primo concerto di San Siro del 2016 è il più debole del tour italiano - al tempo avevamo notato un Bruce stanco, giù di voce. E riascoltandolo si nota ancora, anche se un po' meno: ci sono canzoni in cui il fiato non si rompe, Springsteen fa fatica, perde il filo. Sono soprattutto quelle più veloci, e non solo le canzoni "da stadio" e caciarone come "Hungry heart", che in versione solo audio perdono 3/4 del loro fascino di coinvolgimento del pubblico. Anche in canzoni come "My love will not let you down", dove pure la E Street Band va per conto suo (come pure all'inizio di "Trapped", riacciuffata da metà in poi). 

Ma ci sono momenti di pura magia, anche solo sonora, in questo bootleg ufficiale. I primi sono quelli della ballate: pura emozione, tanto in "Point blank" quanto in "Indipendence day" - e ovviamente in "Drive all night", IL momento della serata - preceduta da una stupenda "I'm on fire". Devo dire che al momento non m'ero accorto di quanto l'avesse cantata bene. Così come non mi ero accorto di tante sfumature sonore della E Street Band, che in questa versione senza i fiati del tour 2013 suona ancora meglio. Peccato solo che l'assolo di Nils Lofgren in "Because the night" sia un po' indietro nel mix, perché è forse il momento di maggio carica puramente rock di tutto il concerto. 

E poi i momenti in cui la voce del Boss si fonde con quella del pubblico. Due su tutti: "The river", un vero e proprio duetto con 60.000 persone, e la finale "Thunder road", voce chitarra e stadio, dove l'eco dello stadio rende ancora più magico il saluto finale. Il coro finale fa venire la pelle d'oca.

 Meno godibili in questa versione solo audio mi sembrano, invece, le canzoni veloci - anche se la messa finale di "Shout" rivela un paio di passaggi blues che nella follia nella feste generale era impossibile apprezzare.

Aspettiamo con ansia i prossimi bootleg: quello della seconda sera di Milano, per la scaletta e per la carica. E quello di Roma, per gli stessi motivi. Ma se c'eravate, questo un acquisto che non potete non fare. E se non c'eravate, è un ottimo disco dal vivo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.