«NO BOUNDARIES - A BENEFIT FOR THE KOSOVAR REFUGEES - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - NO BOUNDARIES - A BENEFIT FOR THE KOSOVAR REFUGEES - la recensione

Recensione del 21 giu 1999

La recensione

Torna l’anima buona del rock per i rifugiati del Kosovo. Una lista di star da far drizzare i capelli e una manciata di brani da far accapponare la pelle: primo tra tutti Neil Young con la sua “War of man” in versione acustica, la voce lamentosa a ricordare che “nobody wins, it’s a war of man” , poi forti e solidi i Rage Against The Machine e la cover di “Ghost of Tom Joad” , presa in prestito a Bruce Springsteen e trasformata in un funk recitato con innesti hardcore. Buoni i Korn, tradizionali ed emozionanti i Pearl Jam con le loro due cover – “Last kiss” e “Soldier of love” – mentre altro applauso a scena aperta meritano i Bush di Gavin Rossdale, alle prese con la loro splendida “Come down” qui in versione acustica. Bravi i Wallflowers con “Used to be lucky”, gran pezzo, e Mary McLachlan con la sua versione live di “Mary”. Sinuosa e torbida come sempre Tori Amos (“Merman”), inutile Peter Gabriel con il solito brano edito (“Black painting”): aho, Peter, con tutto il rispetto, ma ti sei un po’ rinco…? Stai anni senza fare dischi, la leggenda favoleggia di più di 50 provini per il nuovo disco di cui qualcuno sarà anche ormai pronto (o no?) e tutto quello che sai dare alla causa è un oscuro brano di “Us”? Mah…andiamo avanti, che è meglio. Ordinaria amministrazione per la Morissette con “Baba” dal vivo, Black Sabbath, Jamiroquai, Suede e Manic Street Preachers, bene anche gli altri, per una compilation benefica dal successo garantito: la Epic si è permessa di anticipare un milione di dollari dai futuri proventi e di distribuirlo alle associazioni in prima linea per la guerra e il dopoguerra: Care, Oxfam e Medici Senza Frontiere. Che dire ancora? Comprarlo può valere la spesa, e la buona azione.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.