«IF NOT NOW, WHEN ? - Incubus» la recensione di Rockol

Incubus - IF NOT NOW, WHEN ? - la recensione

Recensione del 18 lug 2011 a cura di Rossella Romano

La recensione

Un titolo che offre moltissimo spazio alle interpretazioni: "If not now, when?". E non è un caso. Abbiamo lasciato gli Incubus ben cinque anni fa, con l'album del 2006 "Light grenades" e una parentesi solista di Brandon Boyd nel mezzo. "Un disco che arriva in un periodo speciale della nostra carriera, vent'anni insieme ed un' evoluzione personale e musicale naturale", così mi ha detto Brandon nella recente chiacchierata per l'uscita del nuovo lavoro. Ed è un cambiamento forte, che si sente. Lasciatisi alle spalle la psichedelia dei primi album, gli Incubus abbracciano sonorità complesse, che strizzano l'occhio al rock intimistico e alle atmosfere dark. "Mi sono voluto mettere in gioco con questi brani, mentre stavamo scrivendo abbiamo capito che stava nascendo qualcosa di nuovo, di diverso: un vero cambiamento. Se non lo avessimo fatto ora, a questo punto della nostra vita artistica, allora quando?", mi racconta Brandon.
Il nuovo disco della band californiana scorre via davvero bene, come un fiume lento. Sono lontani i tempi di "Stellar", "Echo" e del rock spinto. L'album si apre con la title track, uno dei brani migliori, Brandon è capace di trasportarti lontano con la sua voce ed il pezzo indica perfettamente l'andamento melodico del resto delle tracce: sereno e fluido, molto fluido. Un disco sicuramente riflessivo, intimo, e decisamente maturo.
Nonostante i suoni pieni, i testi sono nudi, universali. Brani come "Adolescents" e "Promises, promises", i due singoli tratti dall'album, indagano a fondo nell'amino umano, scavando dentro. "Friends and lovers" ti sorprende per la sua capacità di interpretare, con parole semplici, una situazione con cui, bene o male, ci siamo confrontati tutti. Boyd canta: 'Siamo grandissimi amici ed amanti, è la via giusta?". Agli ascoltatori l'ardua sentenza. E di domande, riflessioni e spunti per mettersi in discussione, questo "If not now, when?", ne contiene moltissimi. "Ho messo a nudo la mia crescita come uomo, portando alla luce esperienze che mi hanno colpito e l'ho voluto condividere con chi ascolta le nostre canzoni", prosegue il leader degli Incubus. E si sente davvero. "Isadore" racconta la storia di una ragazza che non si lascia intrappolare dalle relazioni, che si prende tutto, senza dare nulla in cambio. E' una maschera, che presto cadrà, ma che la logora. Ed è proprio di queste riflessioni che parlava Brandon nell'intervista. Si fanno notare anche "Defiance" e "In the company of wolves": la prima canzone è guidata da una chitarra acustica che si impone potente e trasporta tutto il brano, mentre la seconda è oscura, cupa e molto sentita da chi la canta.
Il disco si chiude con la soavissima "Tomorrow's food", una ballad davvero ben fatta, piena di quesiti sul domani. Un lavoro che si distacca di certo dalle passate produzioni degli Incubus: molto più acustico, sicuramente meno rock ma molto molto sentito. Forse i puristi di Brandon e soci storceranno il naso. Ma l'evoluzione ed il cambiamento, non solo sono normali, ma anche salutari, sia per gli artisti in quanto esseri umani, sia per la loro musica.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.