«WILCO (THE ALBUM) - Wilco» la recensione di Rockol

Wilco - WILCO (THE ALBUM) - la recensione

Recensione del 22 giu 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Ai Wilco non manca l’ironia. Quando l’anno scorso andarono al Colbert Report e suonarono “Wilco (The song)” sembrava una boutade, in linea con l’irriverenza del conduttore di Comedy Central, uno dei più quotati e caustici “Talk show host”.
Invece quella canzone, tra affetto per i propri fan e ironia sull’ossessività di alcuni ascoltatori (“Wilco will love you baby!”) è diventata la “title-track” del nuovo album della band di Jeff Tweedy. E in copertina troneggia un cammello ad un party in terrazzo….
Tra parentesi, “Wilco (the song)" è una gran bella canzone, con una bella melodia. E anche “Wilco (The album)” è un gran disco: ma questa non è una notizia: la band non sbaglia un colpo, da tempo. E’ un disco più vario rispetto a Sky blue sky, che era decisamente intimista, e che qua viene echeggiato nei tre capolavori, “One wing”, la conclusiva “Everlasting”, e “You and I”, duetto con Feist : queste sono canzoni-canzoni, laddove invece “Bull black nova” gioca più sul versante sperimentale, con una struttura che ricorda vagamente “Spiders (kidsmoke)” di “A ghost is born” . In mezzo, un ventaglio di suoni e idee che farebbero invidia a chiunque, un'enciclopedia di sonorità “americana” che forse fanno meno effetto solo perché i Wilco sono dei fuoriclasse, e da loro ti aspetti qualsiasi cosa.
“Wilco (The album)” finisce così per essere un disco rappresentativo delle diverse anime della band: folk, rock, sperimentale. E’ meno geniale dei primi album del millennio, meno compatto di “Sky blue sky”. Ma non per questo è meno bello: alla fine, se letto in questa chiave, il titolo è meno ironico di quello che sembra.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.