«SOLO UN UOMO - Niccolò Fabi» la recensione di Rockol

Niccolò Fabi - SOLO UN UOMO - la recensione

Recensione del 29 mag 2009

La recensione

Niccolò Fabi è un raffinato cantautore che ha realizzato un altrettanto raffinato album. Personalmente non è mai stato uno dei miei preferiti in assoluto (buon per lui…), ma di certo ha un bagaglio artistico e un’intelligenza musicale che smuovono attenzione e curiosità a prescindere.
In questo caso, con questo “Solo un uomo”, ha guadagnato in credibilità e profondità, ammesso che ne avesse bisogno. I primi ascolti scorrono un po’ distratti, poche cose catturano immediatamente l’attenzione, forse a causa di atmosfere apparentemente poco omogeneee e un po’ scostanti: brani intensi, code strumentali, frasi che si rincorrono (“Ho avuto un sogno già sognato”, “Lo scudetto è uno scudo”), canzoni prima d’amore e molto intime e poi di denuncia sociale, lievi, gentili.
Poi tutto ad un tratto esplode: “La promessa” diventa una dolcissima storia a lieto fine, da sognare ad occhi aperti, “Solo un uomo”, scelta come apripista, mostra un Niccolò Fabi vicinissimo sia per stile che per sonorità al miglior Ivano Fossati degli ultimi tempi, mentre “Aliante”, seppur di meno, convince con echi alla Lucio Dalla, acquistando però sempre più personalità ad ogni ascolto.
“Fuori o dentro” è intensa quanto delicata, con un bellissimo arrangiamento d’archi a fare da cornice ad un testo esistenziale, senza essere catastrofico. “Successo” ti fa innamorare quando meno te lo aspetti: sulla stessa linea di “Fuori o dentro”, ma più morbida e nitida, diventa piano e con la giusta calma, la canzone più emozionante dell’intero album.
Sembra scanzonata, ma non lo è affatto, “La mia fortuna” (“La mia fortuna è che non mi attrae ciò che mi distrugge”), mentre “Parole che fanno bene” è un’istantanea perfetta di una parte della nostra società.
Bisogna porsi con la mente svuotata per attingere alla linfa vitale e passionale di questo album: è un disco per chi ha ancora da sognare, o per chi ha sognato per qualche tempo ed ora ha visto concretizzarsi quello che sperava sotto gli occhi. State lontani, disillusi e pessimisti. Non avvicinatevi a queste parole e a queste atmosfere se non avete intenzione di farlo con totale serenità: gli effetti rigeneranti di questi dieci brani potrebbero farvi tornare un barlume di speranza.

(Daniela Calvi)

Tracklist:
“Solo un uomo”
“Attesa inaspettata”
“La promessa”
“Fuori o dentro”
“Aliante”
“Successo”
“Parti di me”
“La mia fortuna”
“Questo pianeta”
“Parole che fanno bene”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.