«ANCORA UNA NOTTE INSIEME - Pooh» la recensione di Rockol

Pooh - ANCORA UNA NOTTE INSIEME - la recensione

Recensione del 13 mag 2009

La recensione

L’adagio è antico come il mondo: è nato prima l’uovo o la gallina ? Così su due piedi è difficile a dirsi, al più si potrebbe tirare a indovinare, però i Pooh, è quasi una certezza, c’erano già. Questo è il metro che si deve usare per considerare la carriera di una band che è un pezzo ben corposo della storia della musica leggera italiana. I Pooh sono paragonabili alla nostra Costituzione e chi avanza dubbi è passibile dell’infamante accusa di alto tradimento se non di blasfemia bella e buona.
I Pooh si formano nel lontano 1966 e da quei tempi remoti la loro carriera è tutta una serie ininterrotta di successi corroborata da un feeling con il pubblico che ha del miracoloso. Verrebbe da dire nei secoli dei secoli e di aggiungere anche amen allorquando, lo scorso aprile, sfogliando i giornali del mattino una notizia calamitò l’attenzione rubando le prime pagine alle quotidiane imprese del nostro vulcanico presidente del consiglio: “Stefano D’Orazio lascia i Pooh!”. E’ sicuro che sui giornali si legge di molto peggio, ma, se circoscriviamo il campo al solo ambito musicale, è altrettanto sicuro che è quasi impossibile immaginare un peggio di questo.
Simon & Garfunkel descrissero in “Mrs Robinson” lo straniamento di una nazione per la perdita di un punto di riferimento, in quel caso sportivo (“Where have you gone Joe DiMaggio? a nation turns its lonely eyes to you”). Non sappiamo come si sentiranno gli italiani quando l’avventura dei quattro musicisti si concluderà definitivamente. Non lo sappiamo ancora perchè la parola fine a questa storia d’amore dovrebbe – il condizionale è dettato dal non possedere la facoltà di leggere nel futuro e dalla scaramantica speranza di un ripensamento di Stefano – essere scritta al MediolanumForum di Assago (Mi) il 28 settembre 2009 quando Stefano D’Orazio lascerà per l’ultima volta il seggiolino dietro i piatti e i tamburi della sua batteria, guadagnerà il bordo del palco e darà l’ultimo saluto a un pubblico che in quell’attimo rappresenterà l’infinità di persone che hanno seguito e amato i Pooh.
A seguito della decisione di Stefano il titolo dell’ultimo album dei Pooh, come nello stile del gruppo, non poteva che essere “Ancora una notte insieme”. Ed è anche il titolo dell’ultima canzone dei Pooh poichè questo è l’unico inedito contenuto nel cd. La canzone è stata scritta da Valerio Negrini, primo batterista dei Pooh (sostituito nel 1971 da Stefano D’Orazio), fondatore del gruppo e, da sempre, scrittore principale delle canzoni del gruppo. La canzone, naturalmente, è dedicata all’amico che ha deciso di scendere a questa fermata per inseguire altre avventure (“Devo andare via e porterò con me solo l’essenziale/perchè il mio progetto costruisce tutto sotto un altro sole/se uno parte è perchè non può più stare qui/ma c’è ancora una notte insieme/per poter dare ai fatti un nome che non sia fine”).
“Ancora una notte insieme” è un doppio album composto da trenta canzoni pescate nel vasto repertorio di una band irripetibile, trenta canzoni non pescate a caso. Trenta canzoni che hanno la particolarità e il tratto comune di essere cantate a quattro voci. Anche e soprattutto nel momento della fine con grande compostezza Robi, Dodi, Red e Stefano hanno scelto di essere Amici per Sempre.
Non so come sarà vivere in un mondo senza Pooh, so però che il 28 settembre 2009 sarò al MediolanumForum di Assago (Mi) e che mi commuoverò...maledizione mi commuovo sempre quando finiscono le storie d’amore!!!


(Paolo Panzeri)

TRACKLIST

CD 1
01. Ancora una notte insieme - 2009
02. Anni senza fiato - 1984
03. Donne italiane - 1990
04. Brava la vita - 1997
05. La mia donna - 1984
06. Buona fortuna - 1981
07. Io da solo - 1988
08. Tropico del nord - 1983
09. Il cielo è blu sopra le nuvole - 1992
10. Se balla da sola - 1999
11. Per noi che partiamo - 1985
12. Tu dov’eri - 1987
13. Gioco di bimba - 2008
14. E non serve che sia Natale - 1994
15. Amici per sempre - 1996

CD 2
01. Uomini soli - 1990
02. Innamorati sempre, innamorati mai - 1996
03. Capita quando capita - 2004
04. Solo voci - 1983
05. Per chi merita di più - 1985
06. Fare sfare dire indovinare - 1976
07. Santa Lucia - 1995
08. I respiri del mondo - 2000
09. Buonanotte ai suonatori - 1995
10. In Italia si può - 1992
11. Destini - 2005
12. C’è bisogno di un piccolo aiuto - 1996
13. Dove sono gli altri tre - 2004
14. Il giorno prima - 1984
15. Goodbye - 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.