«YES - Pet Shop Boys» la recensione di Rockol

Pet Shop Boys - YES - la recensione

Recensione del 26 mar 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Cambiare tutto per non cambiare mai. Ed è un complimento, non una critica: i Pet Shop Boys sanno fare una cosa e la sanno fare bene: il pop.
“Yes” è datato 2009, ma potrebbe essere uscito 20 anni fa: fate un test alla cieca con qualcuno che non conosce bene il duo, e vedete i risultati. Un mio collega mi ha chiesto se stavo ascoltando un “best of” o cosa...
“Yes” arriva a tre anni di distanza da “Fundamental”. Cambia il team di produzione e viene lasciato da parte il grande Trevor Horn – un'accoppiata fenomenale, si disse al tempo, quella con l'ex Buggle e produttore di Frankie Goes To Hollywood e Grace Jones, ma che non fece le scintille che provmetteva. A questo giro i PSB hanno lavorato con Xenomania, team tra i più alla moda in Inghilterra, forse per guardare più avanti che indietro. Poi c'è un'altra accoppiata per i nostalgici, quella con l'ex-Smiths Johnny Marr, che presta la sua inconfondibile chitarra a diverse canzoni.
Il bello dei Pet Shop Boys è che sanno essere trascinanti e malinconici contemporaneamente, semplicemente decidono su quale versante insistere: “Love Etc.”, singolo e brano d'apertura è ballabile e canticchiabile come tutte le cose migliori del duo, il coretto iniziale di “All over the world” è veramente da antologia, mentre quando entra la chitarra di Marr, come su “Beautiful people” , dove è accoppiata agli archi, si va più sull'introspettivo.
Insomma, non aspettatevi novità, quelle no. Aspettatevi pop di qualità, magari un po' prevedibile, ma riconoscibilissimo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.