«TIME AND SILENCE - CANZONI A RACCOLTA - Ivano Fossati» la recensione di Rockol

Ivano Fossati - TIME AND SILENCE - CANZONI A RACCOLTA - la recensione

Recensione del 02 giu 1998

La recensione

Tempo e silenzio. Time and silence. Due parole che vanno a dare il titolo alla prima raccolta di Ivano Fossati curata personalmente nella selezione, e non sono termini scelti a caso. Il tempo era il concept che si celava dietro "Macramè", così come il silenzio, spesso proprio quello dell’autore, è vissuto come un respiro artistico nella musica di Ivano Fossati. I 15 brani (14 più l’inedito-titolo dell’album) chiamati a raccolta sono cari a Fossati per diversi motivi, e quello del successo è uno degli ultimi. Chi lo ricorda ai tempi di "Le città di frontiera" sa quanta importanza avessero per lui, anche nei concerti (in quel periodo fece un tour come chitarrista-ospite di De Gregori) canzoni come "La musica che gira intorno" e "Cow boys", quanto con il passare del tempo considerasse "La mia banda suona il rock" come un ingombro e "Panama" una scheggia impazzita, irriguardosa persino del suo autore e dei suoi umori. E così si arriva al consuntivo, artistico prima ancora che commerciale, ed è per questo che ci sono brani come "Ventilazione", "La pianta del tè", "Discanto", canzoni che aperto nuove fasi creative e musicali, e poi piccoli gioielli di semplicità come "Buontempo", splendidi esercizi di stile tropicalista come "Unica rosa", caparbi momenti ‘minori’ ("Notturno delle tre", "Italiani d’Argentina") e qualche hit - se così si può dire ("La canzone popolare", sottratta dall’Ulivo al suo autore impegnato a ripensare quel rapporto, e poi ancora "Mio fratello che guardi il mondo", "Labile" e "Una notte in Italia"). Ecco perché non troverete "La mia banda...", "Questi posti davanti al mare" e tante altre cose che vi sareste aspettati. Ecco perché questa compilation, per quanto gratifichi fini essenzialmente commerciali, ha un qualcosa in più. E’ un identikit, che racconta chi è Ivano Fossati nonostante tutto. Un autoscatto che per molti potrà non essere del tutto riconoscibile, ma non certo perché poco nitido.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.