«TONIGHT: FRANZ FERDINAND - Franz Ferdinand» la recensione di Rockol

Franz Ferdinand - TONIGHT: FRANZ FERDINAND - la recensione

Recensione del 21 gen 2009 a cura di Giuseppe Fabris

La recensione

Ci sono voluti tre anni per avere tra le mani un nuovo album dei Franz Ferdinand. La band, dopo una pausa per assorbire lo stress accumulato con i primi due dischi e i relativi tour, si è riunita in un vecchio stabile di Glasgow per scrivere e provare le nuove canzoni in lunghissime session notturne. Canzoni che venivano puntualmente testate con concerti improvvisati per assaporare la risposta del pubblico prima di essere tenute per la registrazione o accantonate.
Dopo questo serrata scrematura Kapranos e soci sono arrivati a scegliere le dodici canzoni inserite in "Tonight: Franz Ferdinand", album che mostra i segni del sudore speso dalla band scozzese alla ricerca di un nuovo sound che mostrasse l'evoluzione della loro sensibilità artistica. Così, rispetto al passato, troviamo molte (troppe) tastiere, una cura ossessiva per i groove di basso e ritmi più lenti ma sempre molto vicini a quell'idea di ballo tipica dei Franz.
A parole questo mix sembra allettante, ma la verità è che, ascolto dopo ascolto, "Tonight" si rivela un vera delusione. Questa nuova produzione sembra aver perso per strada la caratteristica principale dei Franz Ferdinand: quella sottile tensione che scorreva in ogni loro nota.
I brani di "Tonight", oltre a non portare nulla di nuovo di quello già detto in passato, sembrano soffrire di una stanchezza cronica che sembra dipendere tanto dalla vena musicale della band quanto da una produzione che spesso soffoca le canzoni sotto mattonate di "tastieroni" ed effetti.
Si tratta quindi di uno totale bocciatura? Sì, anche se non possiamo non citare gli unici brani in cui ritroviamo il vecchio piglio strafottente e rabbioso dei Franz. Canzoni come "No you girl" e "Bite hard" mordono come volevamo, mentre la conclusiva "Katherine kiss me" è una di quelle ballate agrodolci a cui i Franz sono affezionati.
E' poco, ma sufficente per permetterci di salutare i Franz Ferdinand con un arrivederci, al prossimo concerto e al prossimo disco.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.