«PASSIONE E VELENO - Stefano Tessadri» la recensione di Rockol

Stefano Tessadri - PASSIONE E VELENO - la recensione

Recensione del 18 apr 2008

La recensione

“Passione e veleno” è il terzo capitolo del romanzo musicale del cantautore milanese Stefano Tessadri, giunge a distanza di quattro anni da “Dietro ogni attesa” (La Matricula, 2004) e a due anni da “Malocuore” (Novunque, 2006).
Come nel precedente album la formazione è la stessa: Gianluca Fasteni alla chitarra, Agostino Marino al contrabbasso, Mauro “Rey Fagiano” Florean alla batteria, Stefano Tessadri a chitarra, pianoforte e voce. Anche lo schema di gioco non ha subito rivoluzioni: dieci brani a firma dell’autore con l’aggiunta di un omaggio a un nume per ingraziarsi il cielo.
Nel precedente album la “guida spirituale” rispondeva al nome e al cognome di Fabrizio de André presente con “Ballata degli impiccati” (da “Tutti morimmo a stento”, Ricordi, 1968), oggi l’affettuosa e gradevolissima cover è dedicata al Tom Waits di “Tango till they’re sore” (da “Rain dogs”, Island, 1985) che diventa “Tango di Capodanno” (ci vogliamo unire in questo omaggio al grande cantautore californiano invitandovi, doverosamente, in questi tempi pregni di youtube, alla visione della versione originale http://it.youtube.com/watch?v=zlW1nyICawI ).
Le coordinate di “Passione e veleno” le potete trovare tra il Naviglio e il West, tra il cantautorato di casa nostra e i suoni che hanno casa e tradizione oltre oceano. In bilico tra l’atmosfera rarefatta di locali confortevolmente fumosi e le mille suggestioni delle strade blu; tra l’incedere marziale da sfida all’Ok Corral de “Il confine” e l’elementare ed immediato rock’n’roll di “Verrà da me”; tra la dolce e poetica “Dove andrai” (“Partisti che un buco di sparo sembrava la luna...dove andrai andrò/dove sarai sarò”) e il redivivo swing di “Putto ribelle”; tra l’ispirato e commovente pianoforte di “Non è più tempo di Bohème” (“Vanno via/tutti se ne vanno via/non ci son più giacche sulle sedie/ma noi restiamo ancora...”) e l’allegro twist fuori tempo de “Il twist dei gemelli siamesi”; tra la nerissima trama – pescata direttamente dalla cronaca di questi nostri tempi malati, il pensiero, all’ascolto, corre alle brutte storie di Erba et similia - di “Amor di sangue” (“Sarà una danza sarà mattanza di carne e sangue dentro la loro stanza e finalmente ci libereremo e quel che avanza poi lo macelleremo”) e la folle e disperata “Fantasma d’amore”.
“Passione e veleno” ha un giusto equilibrio tra parole e musica, manca, forse, la canzone indimenticabile ma lo si apprezza sempre più di ascolto in ascolto. Azzardando una similitudine cinematografica si può dire che è un film di genere, uno di quei film che non diventerà un blockbuster, uno di quei film che vengono definiti b-movie. Ma uno di quei film che, anche a distanza di tempo, si avrà sempre il piacere di inserire nel lettore.


(Paolo Panzeri)

TRACKLIST

01. Il confine
02. Verrà da me
03. Dove andrai
04. Gli stessi tuoi occhi
05. Tango di Capodanno
06. Putto ribelle
07. Non è più tempo di Bohème
08. Il twist dei gemelli siamesi
09. Amor di sangue
10. La nave
11. Fantasma d’amore
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.