Rockol - sezioni principali

Recensioni / 27 nov 2007

Kylie Minogue - X - la recensione

Recensione di Gianni Sibilla
X
Emi (CD)
Se Kylie Minogue è diventata quello che è diventata, una ragione c'è. E non è (solo) il fatto che sia carina, che abbia occupato le pagine dei tabloid per qualche gossip, anche suo malgrado. Kylie Minogue non è solo una bella storia da raccontare. Kylie Minogue sa circondarsi delle persone giuste e sa non perdere di vista la musica, pur sapendo che non è l'unica componente del suo successo. Ma sa che dalla musica parte tutto, e che se inizi a perdere colpi lì, tutto il resto va giù come un castello di sabbia.
Da questo punto di vista, il nuovo disco “X” è una lezione alle varie Britney, Gwen Stefani e quant'altro. Poteva sfruttare l'onda lunga della commozione, impostando il disco come “Il bel ritorno dall'inferno della malattia”, giocando su quello che le era successo (non è quello che ha provato a fare Britney?). Ma non l'ha fatto: “X” è innanzittutto un disco di canzoni: alla moda, pop, su cui hanno messo le mani produttori “cool”, ma soprattutto e comunque un disco di canzoni. Basterebbe prendere la prima, il singolo “2 hearts” e l'ultima, “Cosmic”: la prima è il singolone accattivante che ci si aspetta; la seconda una ballatona. Entrambe però non perdono mai di vista la melodia, la cantabilità. E tutto il disco non perde questa visione, se non in rari momenti.
A partire dal titolo, il disco gioca sulla semplicità. Una scelta che paga, in termini musicali. Chissà perché molte artisti pop oggi sono convinti che saturare le canzoni, renderle più complesse, significhi essere più fighi... E' la solita vecchia logica del “stupire con effetti speciali”. Invece questo disco dimostra che si può essere “cool” senza strafare, e che quando si cerca un suono pop “pieno”, lo si può ottenere senza perdere di vista la forma canzone, come in “Like a drug” o “In my arms”.
Insomma: una lezione di stile. In questo, e solo in questo, Kylie Minogue può essere paragonata a Madonna: sa essere “pop” come nessun altro.