«UN UOMO - GOLD EDITION - Eugenio Finardi» la recensione di Rockol

Eugenio Finardi - UN UOMO - GOLD EDITION - la recensione

Recensione del 14 ago 2007 a cura di Alessandro Liccardo

La recensione

Finalmente, dopo alcune raccolte frammentarie, Eugenio Finardi ha avuto la possibilità di racchiudere i brani più significativi di un’intera carriera in un solo cofanetto, “Un uomo”. Il cantautore ha selezionato le tracce seguendo un ordine emotivo, piuttosto che cronologico: Finardi per l’occasione ha riascoltato tutti i suoi album e ha scelto le versioni in cui più si riconosce. Nel corso dei quattro CD si percorre dunque ogni fase del suo percorso, spaziando dalla “musica ribelle” del periodo Cramps allo spiritualismo degli anni più recenti, senza dimenticare la sua “anima blues” e alcuni prestigiosi duetti (“Soweto”, con Luciano Ligabue, e “Le ragazze di Osaka” con Rossana Casale, entrambe dal fortunato disco “La forza dell’amore”). Nella scaletta trovano spazio alcuni inediti: “Il mare ha deragliato” è stata ispirata da “Novecento” di Alessandro Baricco, mentre è una poesia di Valerio Millefoglie ad ispirare “14 gocce di valium”. Emozionante la nuova rilettura in italiano e sardo lugodorese di “Amore diverso”, interpretata con Carla Denule; “All Over You”, un blues alla John Lee Hooker, è presente in due diverse versioni. I primi tre cd contengono classici come “Extraterrestre”, “La radio” e “Dolce Italia”, ma anche qualche chicca (“Giai Phong” è nella versione del 45 giri) e selezioni tutt’altro che scontate. Dal repertorio Cramps ci sono quasi tutte le canzoni chiave, anche se è strano che “Oggi ho imparato a volare”, “Non è nel cuore”, “Saluteremo il signor padrone” e “Legalizzatela” siano state escluse. Contrariamente a quanto indicato all’interno del booklet, “Patrizia” è presente nella versione originale; “Vil Coyote” invece la si può ascoltare nella rilettura acustica del 1993. Tra le cover, oltre alla fortunata versione italiana di “One Of Us” di Joan Osbourne (“Uno di noi”) ci sono “I giardini di Marzo” di Battisti, dall’album tributo “Innocenti evasioni”, e “L’oceano di silenzio” di Franco Battiato. Due le canzoni entrate nel repertorio di Alice, “Laura degli specchi” e la già citata “Le ragazze di Osaka”. Non c’è posto per gli episodi sanremesi “Vorrei svegliarti” e “Amami Lara”; in più, dall’album “Millennio” sono state trascurate “Qualcosa in più” e “Nell’acqua” (scritta insieme ad Enzo Braschi).
Nel bonus cd sono stati inseriti alcuni episodi curiosi, come “Palloncino rosso fuoco” - inciso da Eugenio a nove anni - e un’insolita versione blues di “Can’t Get You Out Of My Head” (sì, proprio quella di Kylie Minogue) registrata da un ufficiale dei Carabinieri a Courmayeur con un MiniDisk. Particolarmente fascinosi i provini di “Oriente” (“un’occasione per spiare una delle mie tecniche compositive”, ci spiega Finardi nelle note del libretto), dall’atmosfera non lontana dal Gino Vannelli di “Wild Horses”, ed “E sto pensando a te”. “Pugni chiusi” è un sincero omaggio a Demetrio Stratos inciso nel 1996 ma irreperibile fino ad oggi, mentre “Nina” chiude un’installazione d’arte contemporanea. Assenti le canzoni incise nel 1973 per la Numero Uno di Lucio Battisti, “Spacey Stacey” e “Hard Rock Honey”, Le note introduttive del libretto sono state scritte da Fernanda Pivano, e raccontano il percorso artistico e umano di Eugenio Finardi ricorrendo ad efficaci flash, come il primo amore per Katia, la ragazzina cui è dedicata la canzone tratta dall’album “Acustica”, e l’incontro con il grande Fabrizio De Andrè.
“Un uomo”, pur con le sue imperfezioni, è una sintesi di musica e poesia che riesce nell’intento di celebrare un artista coraggioso, eclettico ma coerente come Eugenio Finardi, e di presentarlo anche ad un pubblico nuovo. Una delle migliori antologie dell’anno.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.