«SONO UN GENIO MA NON LO DIMOSTRO - Rudy Marra» la recensione di Rockol

Rudy Marra - SONO UN GENIO MA NON LO DIMOSTRO - la recensione

Recensione del 21 mar 2007 a cura di Paola Maraone

La recensione

E’ chiaro che Rudy Marra è uno che si prende i suoi tempi. Dall’uscita del disco precedente, “Sopa d’amour”, a questo sono passati dodici anni. Un periodo molto lungo, surreale, impossibile per chiunque conosca le regole dello show-biz e ad esse voglia sottostare.
E’ altrettanto chiaro che a Marra, delle suddette regole, non importa un fico secco. Dai tempi in cui fondò, nel suo Salento, 25 anni fa, la punk band di Joey Katarro & i Cazziacidi, ha sempre vissuto ai margini del mondo dello spettacolo. E’ riuscito a restare ai margini anche partecipando a un Festival di Sanremo, nel ’91, e vincendo con “Gaetano” il premio della critica. Il tempo l’ha cambiato, come fa con (quasi) tutti, portandolo a crescere e a farsi un po’ più pensoso senza perdere la leggerezza e l’inventiva di un ventennio fa. Sul fatto che non sia un cretino non c’è alcun dubbio: basta leggere i testi-provocazione di quest’album, che avrebbe “dato scandalo” se fosse stato scritto da una popstar. Ovvio che siccome si tratta di Rudy Marra, il fatto che a un certo punto una strofa di “Trompe l’oeil” reciti “Ma chi è l’uomo in bianco che parla al balcone/ e quello in turbante che spiana il cannone, cos’è? Ah, religione?” passa sotto silenzio. L’avesse cantato Povia sarebbe successo il finimondo. Detto questo: tra gli addetti ai lavori le abilità cantautorali di Marra sono ampiamente riconosciute. Musicalmente il disco passa con disinvoltura dal rock un po’ di frontiera (“Amore di contrabbando”, “Sono un genio ma non lo dimostro”) al cool jazz (“Trompe l’oeil”) ai ritmi spagnoli (“Di viaggi, naufragi e salvataggi”). Un gioiellino “Ognuno pensi per sé”, con la Banda Osiris; i testi, come è facilmente intuibile, sono un insieme di giochi di parole, rimandi, allusioni e parlano di politica ma anche d’amore. In modo un po’ atipico, ma è l’unico modo che Marra conosce, e cioè mescolando tutto senza timore di sporcarsi le mani. Evviva il coraggio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.