«WOLF TRACKS: THE BEST OF LOS LOBOS - Los Lobos» la recensione di Rockol

Los Lobos - WOLF TRACKS: THE BEST OF LOS LOBOS - la recensione

Recensione del 09 mar 2006 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

“Wolf tracks” non è la prima raccolta a quel gran gruppo che sono i Los Lobos: qualche anno fa uscirono con la doppia “Just another band from east L.A.” e con un box di inediti. Per di più, “Wolf tracks” arriva a suggello di un periodo di celebrazioni per il trentennale della carriera, anche discografiche: nel 2004 “this ride”, disco di reinterpretazioni con ospiti; poco dopo l’EP di cover “Ride this”, quindi un bel CD/DVD live dello scorso anno. A conti fatti, sono 4 anni che non pubblicano un disco nuovo, da “Good morning Atzlan” (2002).
Poco importa, perché i Lobos sono uno dei migliori esempi di quel genere chiamato “Americana”: rock delle radici, in questo caso mischiato con altre radici, quelle messicane (arrivano dal barrio ispanico dell'est di Los Angeles).
“Wolf tracks” presenta 20 canzoni, di cui un solo inedito, “Border town girl”, brano proveniente dalle session di “The neighborhood” (1990). Le canzoni sono ordinate cronologicamente, dagli esordi “latini”, passando per i primi due capolavori “How will the wolf survive” e “By the light of the moon”, fino ai giorni nostri passando per il successo internazionale della cover di “La bamba”, colonna sonora del “bio-pic” dedicato al suo autore Ritchie Valens. Mancano molte cose, qua dentro: è ovvio, con 30 anni di carriera non si può includere tutto. Il fan o l’ascoltatore attento noterà queste assenze molto facilmente.
Ma questo disco non è per loro. E’ per chi vuole scoprire questa band: la mano discografica è quella della Rhino, benemeriti ristampatori e compilatori di "best of" che non saranno mai lodati abbastanza. Il concept è quindi semplicissimo, e anche il packaging e i dettagli (per quanto completi e ineccepibili). “Wolf tracks” ha il pregio, rispetto alle altre raccolte dedicate , di essere un disco meno impegnativo: singolo e comunque rappresentatativo della produzione. Una buona scelta per un primo impatto con i Los Lobos.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.