«RINASCIMENTO - Trancendental» la recensione di Rockol

Trancendental - RINASCIMENTO - la recensione

Recensione del 15 lug 1998

La recensione

Aldo de Scalzi e Pivio, entrambi genovesi, musicisti e manipolatori di suoni, sono forse in questo momento la più consolidata realtà nostrana nell’ambito musicale trance-etnico. Merito di una proposta musicale che ha sempre saputo miscelare con curiosità istanze spirituali e patrimoni culturali attingendo a luoghi significativi come il medio oriente, il mondo arabo, l’Africa mediterranea e la tradizione popolare italiana. I Trancendental sono maestri nel comporre musiche evocative, e non sorprende che la loro prova discografica più significativa sia stata un lavoro per il cinema, vale a dire la colonna sonora del film "Il bagno turco/Hamat". Ciò non significa comunque che questo nuovo "Rinascimento" non sia in grado di intrigare l’ascoltatore: scritto e realizzato con cura, l’album si propone come una nuova incursione attenta a navigare sulla linea di confine che unisce/separa interiorità e superficie, viaggio detto e raccontato dal viaggio vissuto. Anche qui due brani tratti da una colonna sonora (si tratta di "Drentu de ti" e "Lost muzak", per il film "Elvjs e Merilijn"), una citazione dal Bagno Turco con "Istanbul Uyurken", cantata da Rosie degli Agricantus e una cover di lusso grazie a "Regiment Rex", tratta dall’album di Brian Eno e David Byrne "My life in the bush of ghosts". Un album molto interessante, nuova musica italiana di livello internazionale che ci rende tutti un po’ più orgogliosi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.