«FAVOLA - Paolo Meneguzzi» la recensione di Rockol

Paolo Meneguzzi - FAVOLA - la recensione

Recensione del 14 apr 2005 a cura di Paola Maraone

La recensione

Uh, se assomiglia a Tiziano Ferro. Un po’ anche a Craig David però. Con la sanremese “Non capiva che l’amavo” (un r&b leggero, leggero, con l’ausilio degli archi e dell’elettronica) questo “Favola” è un disco di gradevoli melodie pop sicuramente senza infamia e dall’altro lato senza troppe lodi, capace di fluire con garbo nelle orecchie dell’ascoltatore. Coautore dei brani il “solito” Rosario Di Bella, “Favola” è un tripudio di cuore, amore e altre variazioni sul tema, piuttosto stereotipato ma non spregevole; romantico (pure troppo) e con un difetto, quello di rincorrere/imitare stili altrui senza ancora trovarne uno personale.
Peccato, perché Meneguzzi sembra averne, di cose da dire, ed è sicuramente ancora in tempo per “svoltare” e accaparrarsi un posto in prima fila nella musica leggera italiana; per il momento resta fermo al palo e non va oltre il compitino-ben-fatto, nonostante i suoi pezzi siano tutti radio-friendly, tutti orecchiabili, tutti carini (come lui, il che non guasta). Peraltro lui è anche uno che di musica ne sa, che ha dei collaboratori e dei produttori in grado di fare il loro mestiere; ma allora perché non osare di più e muoversi (davvero) verso una strada originale? Ché se le cose restano come stanno, Paolo rimarrà in eterno il bravo ragazzo che faceva il deejay, quello che piace alle mamme e alle figlie, e che per non scontentare nessuno non riesce a convincere fino in fondo. Sopratuttto della bonus track finale, una favola da 8 minuti, si sarebbe anche potuto fare a meno; l’idea è carina, d’accordo, è graziosa, ma di carinerie è pieno il mondo – ora vorremmo qualcuno che avesse davvero il coraggio di dire e di cantare quello che pensa. Detto ciò, il brano sanremese è sicuramente piacevole, e lo è altrettanto “Lui e lei”, la canzone che apre l’album. Non basta ancora per diventare Tiziano Ferro (o, se è per questo, anche qualcosa di diverso), però.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.