«A MINOR REVIVAL - Sodastream» la recensione di Rockol

Sodastream - A MINOR REVIVAL - la recensione

Recensione del 06 gen 2004 a cura di Giuseppe Fabris

La recensione

Se si dovesse usare una metafora per descrivere i Sodastream e la loro musica, potremmo paragonarli a del buon whisky. Così come l’ambrato liquore è prodotto seguendo classiche regole tramandate nei secoli, la musica del duo di Perth (Australia) è altrettanto composta da pochi elementi, composti in modo semplice e ordinato: voce, chitarra acustica (o piano), contrabbasso suonato a volte con l’archetto, alcuni inserti di batteria e, talvolta, dei fiati. Una breve lista di ingredienti che sono alla base di ogni composizione di Karl Smith e Pete Cohen.
“A minor revival” conferma la tradizione di questo giovane duo: da tre dischi a questa parte i Sodastream non sbagliano un colpo. Nel loro nuovo lavoro i due presentano tredici episodi che confermano la loro classe e bravura nel comporre canzoni pop acustiche di rara intensità.
Dote confermata sin dall’apertura dell’album con “Out”, ballata folk il cui le atmosfere cupe vengono accentuate dai toni drammatici che sa conferire il contrabbasso di Pete Cohen. Gli animi vengono immediatamente sollevati da “Blinky”, un gioiello pop contrappuntato da una splendida parte di tromba. Un “uno-due” che ben riassume le qualità autoriali di questo duo.
Il disco offre poi altre perle come la dolce “Chorus line”, l’arrembante “Undone” e la brillante “Otherwise open”. Ma “A minor revival” è un album zeppo di fantastiche intuizioni, di atmosfere dolci; soprattutto, è ricco di canzoni malinconiche e brillanti, dolci e amare. La musica dei Sodastream disegna paesaggi desertici e quieti in cui la musica si perde e disperde e, allo stesso tempo, esplode in parti pop brillanti che scuotono l’ascoltatore.
Sia chiaro, i Sodastream non sono esattamente degli allegroni, ma non scadono mai nella malinconia autocompiaciuta. Il loro è uno sguardo calmo, sereno e compassato su semplici e brevi storie di tutti i giorni.
In parole povere: musica che lascia sempre un buon sapore in bocca.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.