«WE'RE A HAPPY FAMILY - A TRIBUTE TO RAMONES - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - WE'RE A HAPPY FAMILY - A TRIBUTE TO RAMONES - la recensione

Recensione del 13 feb 2003

La recensione

Il giornalista/musicista/collezionista Mike Stax suggeriva qualche anno fa che i Ramones possono essere un possibile terreno d'incontro per una larga parte di appassionati di rock, anche se schierati su barricate diverse, se non dichiaratamente opposte. Forse questo ha aiutato Rob Zombie, il promotore di questo album-tributo, a radunare un cast all-star o quasi (chi sono i Rooney?), non particolarmente omogeneo. Inevitabilmente, questo genera il solito effetto-montagne russe tipico di queste compilation. Gli stravolgimenti maggiori vengono operati da Tom Waits e Marilyn Manson. Nel primo caso si tratta di una sorta di restituzione di un favore: se i Ramones avevano trasformato la sua "I don't want to grow up" in uno dei loro classici da tre accordi sparati in due minuti o poco più, lui ricambia storpiando per bene "The return of Jackie and Judy". Sembra un ubriacone che grida accompagnato da un vecchio disco di rock 'n' roll che gira a 33 giri anziché a 45: niente male, per i fans di Waits. Manson invece dipinge "The KKK took my baby away" a fosche tinte dark/gotiche, un procedimento che forse avrebbe prodotto buoni risultati se applicato ad altre canzoni ("Pet semetary" o "Poison heart" ad esempio), ma in questo caso risulta abbastanza irritante. Altre sorprese in negativo arrivano dai Red Hot Chili Peppers con una moscissima versione di "Havana affair", dai Rancid che eccedono sul versante opposto con una "Sheena is a punk rocker" troppo sguaiata e fracassona, e dallo stesso Rob Zombie, che riesce a far diventare "Blitzkrieg bop" un affare buono per un thriller giovanilista hollywoodiano. Gli U2 sfornano un arrangiamento diligente di "Beat on the brat" ma Bono sfodera un inspiegabile tono sofferto/suadente che funziona bene con le sue riflessioni spirituali ma suona un po' ridicolo con parole come "picchia il moccioso con una mazza da baseball". In generale, le primitive creazioni dei finti fratelli Ramone sembrano funzionare meglio quando sono nelle mani di spiriti affini. Eddie Vedder sembra averlo capito perfettamente e così bilancia la sua tendenza a eccedere col pathos facendosi accompagnare dagli Zeke in degne riletture di "I believe in miracles" e "Daytime dilemma". Gli Offspring tentano invece un'operazione-fotocopia discretamente riuscita con "I wanna be sedated" e i Kiss si limitano ad aggiungere un po' di grandeur a "Do you remember rock 'n' roll radio?", rispettando però l'originale prodotto da Phil Spector in "End of the century". I Green Day giocano chiaramente in casa e sono abbastanza furbi da tirare a lucido un buon pezzo minore come "Outsider", la cui versione originale ha avuto la sfortuna di finire in un album mal prodotto ("Subterranean jungle"). Il resto è più o meno gradevole, senza particolari impennate, tranne forse i Metallica alle prese con le avventure da marchettaro di Dee Dee Ramone in "53 & 3rd". La bonus-track firmata da John Frusciante - "Today your love, tomorrow the world" acustica con discutibile contorno corale - poteva tranquillamente restare nel cassetto. Valutazioni di merito a parte, ben venga "We're a happy family" come pretesto per richiamare di nuovo l'attenzione sui Ramones. E' chiaro comunque che la cosa migliore resta la conoscenza diretta. Anzi, se l'argomento interessa, ci sono giusto in circolazione delle ottime ristampe della Rhino…

(Paolo Giovanazzi)

TRACKLIST

01. Havana affair - Red Hot Chili Peppers
02. Blitzkrieg bop - Rob Zombie
03. I believe in miracles - Eddie Vedder/Zeke
04. 53rd & 3rd - Metallica
05. Beat on the brat - U2
06. Do you remember rock 'n' roll radio? - Kiss
07. The KKK took my baby away - Marilyn Manson
08. I just want to have something to do - Garbage
09. Outsider - Green Day
10. Something to believe in - The Pretenders
11. Sheena is a punk rocker - Rancid
12. I wanna be your boyf0irend - Pete Yorn
13. I wanna be sedated - The Offspring
14. Here today, gone tomorrow - Rooney
15. The return of Jackie and Judy - Tom Waits
16. Daytime dilemma (dangers of love) - Eddie Vedder/Zeke
17. Today Your love, tomorrow the world - John Frusciante
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.